Seguici su:

Cronaca

Si intensifica l’attività di controllo per prevenire gli atti criminosi

Pubblicato

il

Gela – Gli effetti dell’incontro con il Comitato per l’ordine e la sicurezza sono tangibili con i numeri riferiti dall’ufficio comunicazione della Polizia. Il personale ha eseguito servizi straordinari di controllo del territorio ad “alto impatto” sul territorio. Il Prefetto ha disposto controlli più capillari anche se fino a due giorni fa continuavano gli attentati incendiari.

Nella prima settimana controllate 685 persone, 297 veicoli e 23 attività commerciali. Elevate 37 sanzioni amministrative. Intensificata la vigilanza nelle zone dove si sono registrati episodi criminosi.

In relazione alla recrudescenza di episodi criminosi e danneggiamenti seguiti da incendi avvenuti nel territorio di Gela, allo scopo di imprimere ogni possibile impulso all’attività di prevenzione generale, sono stati intensificati i servizi di controllo del territorio disposti dal Prefetto Chiara Armenia in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica del 28 aprile scorso e coordinati dalla Questura.

Nella serata di ieri, dalle 19.00 alle 03.00, sono stati attuati straordinari servizi di pattugliamento dell’area urbana gelese ed in particolare nel quartiere Scavone, Capo Soprano, Macchitella, Viale Indipendenza, con l’impiego di sei equipaggi della Polizia di Stato, due dell’Arma dei Carabinieri, uno della Guardia di Finanza e uno della Polizia municipale.

Nel corso dei predetti servizi sono state controllate 183 persone e 76 veicoli, eseguiti controlli domiciliari a 22 soggetti sottoposti a misure restrittive, 26 controlli amministrativi a esercizi commerciali. Nel corso di tale attività sono state eseguite 5 perquisizioni ed elevate 15 sanzioni al codice della strada e di natura amministrativa.

Nel corso della settimana dal 25 aprile al 01 maggio, la Polizia di Stato, con l’impiego di equipaggi del Commissariato di Gela, della Divisione Amministrativa della Questura, della Polizia Stradale e del Reparto Prevenzione Crimine di Palermo ha proceduto al controllo di 502 persone e 221 veicoli, eseguito controlli a 37 soggetti sottoposti a misure restrittive e 8 controlli amministrativi a esercizi commerciali e, in generale, svolto una capillare vigilanza delle zone dove si sono registrati con maggiore frequenza episodi criminosi. Nel corso di tale attività erano state eseguite 3 perquisizioni ed elevate 22 sanzioni al codice della strada e di natura amministrativa.

I servizi preventivi sul territorio gelese proseguiranno nelle prossime settimane

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Incidente in via Butera con schianto sul muro di un supermercato

Pubblicato

il

Scontro tra due auto, una Puma e una Bmw in via Butera.

Una delle due auto ha finito la sua corsa schiantandosi sul muro del supermercato Conad che era fortunatamente chiuso.

Tutti trasportati in ospedale gli occupanti delle due auto.

Continua a leggere

Cronaca

Donazioni false per centro bimbi sordi, “è una truffa!”

Pubblicato

il

Nei pressi dell’ospedale, sul lungomare ed in centro storico, una o più persone (spesso una coppia di un ragazzo e una ragazza), fingendosi membri di un’associazione, stanno raccogliendo firme e “donazioni” per un fantomatico centro per bambini sordi. Sono provviste di tesserino (falso) e millantano una collaborazione con Croce Rossa Italiana e altre associazioni. Si tratta di una truffa. La denuncia pubblica arriva direttamente dall’associazione “Non una di meno” di Gela che ha raccolto numerose segnalazioni.

Continua a leggere

Cronaca

Frontale tra due auto, un ferito grave trasferito in elisoccorso

Pubblicato

il

Grave incidente stradale sulla statale 117 bis Gela-Enna, nei pressi di contrada Bannata in territorio di Piazza Armerina. Per cause da accertare, due veicoli si sono scontrati frontalmente. Feriti entrambi i guidatori, uno dei quali è stato trasferito con l’elisoccorso all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta per le gravi ferite riportate.

foto Vivienna

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852