Seguici su:

Flash news

Spata chiede le relazioni dell’attività degli esperti del sindaco

Pubblicato

il

E’stata depositata, presso l’ufficio di Presidenza, un’interrogazione al Sindaco per chiedere che venga presentata la relazione annuale sull’attività svolta dagli esperti del Comune di Gela: Inferrera, D’Aleo e Piazza: a farlo Giuseppe Spata capogruppo della Lega – Prima L’Italia in Consiglio Comunale.

Il Sindaco, si legge nell’interrogazione, è tenuto a presentare annualmente una relazione sugli obiettivi raggiunti dagli esperti da lui nominati.

” La ratio, ha dichiarato il Consigliere, è quella di evitare che l’Ente possa diventare un poltronificio, per questo chiediamo al Sindaco di provvedere al più presto al fine di mettere a conoscenza la città degli obiettivi raggiunti in questi anni dai sui consulenti. Il 10 ottobre 2022 con determina Sindacale n. 67 Greco ha provveduto a rinnovare l’incarico dell’Avv. Giuseppe D’Aleo per un importo di duemila euro mensili. Stessi onorari per l’Arch. Piazza e per l’Ing. Inferrera, quest’ultimo ricopre, dallo scorso agosto, la doppia veste di consulente del Comune di Gela ed Amministratore Delegato di Ghelas.

” Sono passati quasi quattro anni e Greco, come al solito, ha continuato Spata, scappa dal confronto dimostrando approssimazione e scarsa visione nell’azione amministrativa. Nomina un esperto al decoro urbano e lascia l’assessorato all’ambiente privo di una guida dopo le dimissioni di Malluzzo di Italia Viva. Le conseguenze, purtroppo, sono note a tutti: città sporca ed invasa dagli insetti. Stesse criticità nel settore bilancio dopo le dimissioni di Giordano. Il quadro in città è ormai sconfortante, ha concluso il consigliere, Greco ha perso completamente la bussola, lo si trova impegnato nell’affannosa ricerca di soluzioni all’esterno, non ultimo l’essersi rivolto all’ANCI, segno dell’incapacità di trovare risposte al suo interno. Dice di non voler essere un uomo solo al comando, mentre noi riteniamo essere un uomo solo allo sbando”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash news

Totò Incardona si prepara per le Provinciali

Pubblicato

il

È stato il terzo più suffragato in assoluto con oltre 800 voto ma non siederà in consiglio perchè Grazia Cosentino non ha vinto.

Totò Incardona si congratula con il neo sindaco e annuncia un nuovo progetto politico.

“Il risultato elettorale, con il mio 30% nella lista dei Moderati di centro destra, sicuramente sarà decisivo per le prossime competizioni.Si inizia un lavoro di costruzione in modo partecipato, dal basso, in una casa comune per tutti i moderati di centrodestra”.

Incardona insomma si prepara alle prossime competizioni elettorali.La più vicina dovrebbe essere quella delle provinciali.

Continua a leggere

Flash news

Esulta il Pd da Palermo a Gela

Pubblicato

il

Esultanza in casa Pd da Palermo a Gela. “Giuseppe Terenziano Di Stefano, candidato sindaco del centrosinistra, è il nuovo sindaco di Gela. E’ la dimostrazione che quando il centrosinistra sceglie candidati di qualità, c’è un progetto chiaro per la città e e i partiti compiono scelte di spessore nella composizione delle liste,viene premiato dagli elettori”. Lo dichiara il segretario regionale del PD Sicilia, Anthony Barbagallo a proposito delle amministrative a Gela.

Il componente della segreteria nazionale dei Dem Peppe Di Cristina è soddisfatto per la grande vittoria del Centro Sinistra.

” Si apre una nuova Stadgione per Gela.
Il dato Del Pd dimostra che è un Partito vivo e che nel campo largo possiamo battere le destre” – dice mentre si fa fotografare con il leader del M5S Nuccio Di Paola con cui condivide l’idea del campo largo.

Continua a leggere

Flash news

Chiuse le elezioni del 2024:Terenziano Di Stefano sindaco con un eccezionale 61%

Pubblicato

il

Alle 18.15, poco più di tre ore dopo l’avvio dello scrutinio, è arrivato il risultato definitivo.

Terenziano Di Stefano è sindaco con 13.717 voti pari al 61% contro il 39% di Grazia Cosentino che ha ottenuto 8.739 voti. Le schede bianche sono state 66, quelle nulle 260.

Una vittoria schiacciante e fuori da ogni previsione in questi termini. Per il centrodestra una sconfitta pesante che evidenzia che la coalizione non c’è a Gela ed è da rifondare. Colpa dei traditori della coalizione? L’errore è stato scegliere un candidato tecnico? Il non avere fatto una scelta condivisa dal territorio ma maturata nei salotti palermitani? Queste ed altre cose dovranno chiedersi gli sconfitti.

Nella coalizione di Di Stefano gli riconoscono di aver saputo tenere unito il gruppo ma anche di aver saputo parlare al cuore della città.Una vittoria degli alleati ma prima di tutto del candidato.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852