Seguici su:

sport

Ssd Gela, Pandolfo suona la carica: “Dobbiamo alzare l’asticella”

Pubblicato

il

L’esito dei primi esami strumentali a cui si è sottoposto Daniele Pandolfo non è stato esattamente confortante. Il numero uno della Ssd Gela, nei primi minuti della gara di domenica scorsa contro l’Atletico Catania, ha rimediato la rottura del menisco del ginocchio destro. Se e quando eventualmente si dovrà ricorrere all’intervento chirurgico, lo si deciderà nel corso di un ulteriore consulto ortopedico in programma venerdì a Catania. In sostanza, la decisione sta nel procedere subito o nel capire se l’atleta potrà comunque ultimare la stagione prima di andare sotto i ferri.

Nel frattempo il portiere della Ssd Gela, uno dei “veterani” dello spogliatoio, è intervenuto ieri nel corso di “Stadio Express” fotografando l’attuale momento critico che si vive in casa biancazzurra dopo la sconfitta di domenica che ha causato la perdita del primato. Una situazione “figlia” anche delle prestazioni non proprio esaltanti di questo inizio di 2023.

«Questa maglia pesa – dice Pandolfo, che ha già militato nel Gela durante il biennio 2014-2016 – ed è proprio in un momento così che come gruppo siamo chiamati a dare delle risposte. Dobbiamo compattarci e dare il massimo, bisogna alzare l’asticella perché questa squadra e questa piazza meritano ben altri palcoscenici». Il Gela domenica ha perso l’imbattibilità dopo due anni, perdendo in casa contro l’Atletico Catania e scivolando così al secondo posto alle spalle dell’Fcm Misterbianco. Ma c’è ancora tutto il tempo per riscattarsi e rilanciarsi in classifica.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sport

Volley Gela, arriva la riconferma anche per Dalia Corallo

Pubblicato

il

Altra importante riconferma in casa Volley Gela, che anche nel prossimo campionato di Serie D potrà contare su Dalia Corallo. Un’atleta di esperienza per la categoria, che della duttilità fa il suo punto di forza. Corallo, come universale, può giocare sia da posto 4 che da libero.

«Siamo sicuri – è il commento della dirigenza biancoblù – che anche nella prossima stagione si rivelerà una presenza importante per il raggiungimento dei nostri obiettivi». 

Continua a leggere

sport

Nasce l’Albert Nuova Città di Gela: progetto ambizioso per i giallorossi 

Pubblicato

il

Ci sono i nuovi colori sociali, il giallorosso, c’è un nuovo presidente, Giuseppe Panebianco, e c’è anche un main sponsor che darà il nome alla squadra, che dalla stagione sportiva 2024/25 si chiamerà Albert Nuova città di Gela: l’Albert engineering & project, guidata dal direttore generale Angelo Caci (neo eletto al consiglio comunale come il più suffragato in assoluto), sposa infatti il progetto sportivo della squadra gelese.

Novità che sono state ufficializzate nel corso di un evento che la società ha organizzato al BCool beach. Dopo un percorso biennale caratterizzato dal doppio salto dalla Prima divisione alla Serie C, il progetto cresce ancora attraverso un profondo rinnovamento. «Un ringraziamento va ad Alessandro Grasso e Marco Scerra – ha detto il neo presidente Panebianco – che hanno fatto benissimo in questi due anni. Il nostro è un progetto della città, per questo si passa ai colori giallorossi. Dobbiamo trasferire i valori dello sport, portando avanti il nome e l’immagine di Gela nel migliore dei modi. Gela merita e merita tanto, deve riprendersi ciò che è stato pallavolisticamente parlando».

Dunque l’obiettivo è la Serie A. In quanto tempo? «Se dovessimo riuscire a vincere il campionato di C al primo colpo – aggiunge Panebianco – potremmo provare a raggiungerla entro quattro anni. Purché la città stia con noi e ci sostenga. Alla prossima amministrazione, di qualsiasi colore essa sia, chiederemo di poter giocare in una struttura degna del progetto che intendiamo costruire: noi siamo pronti a fare ciò che servirà, ma devono esserci le condizioni».

Durante la presentazione sono intervenuti anche il neo direttore marketing Claudio Guarnera ed il direttore finanziario dell’azienda Albert engineering & project Giovanni Garaffo. Il direttore generale Fortunato La Rosa ha confermato che si interverrà sul mercato per mettere a segno ancora un paio di colpi importanti, per dare a coach Massimo Bonaccorso e al suo staff una squadra in grado di lottare per il vertice. 

Continua a leggere

sport

Canicattì-Gela, l’incontro c’è stato: trattativa difficile ma ancora aperta

Pubblicato

il

Poteva essere, in un senso o nell’altro, la giornata buona per capire finalmente in quale categoria giocherà il Gela la prossima stagione. Invece pare che l’attesa si prolungherà a oltranza. Quando scriviamo, sono le ore 20:48, da parte del Canicattì non ci sono prese di posizione ufficiali rispetto all’eventuale fusione con la Pro Favara di cui si parla insistentemente da qualche giorno. Questo pomeriggio ci sarebbe stato un incontro tra le parti, importante per mandare avanti la trattativa ma ancora non definitivo.

Il Gela calcio aspetta, ma non troppo. Anche gli emissari della dirigenza biancazzurra hanno incontrato oggi i colleghi della società agrigentina, con una delegazione guidata direttamente dal presidente Marco Scerra. Che il Gela ormai stia puntando all’acquisizione del titolo di Serie D infatti non è più un mistero, l’offerta c’è ed è concreta da tempo.

Tempo che continua ancora a prendere la società biancorossa, nella speranza di mantenere il titolo nella propria città. Non solo: i dirigenti del Canicattì avrebbero anche detto che su tutte le offerte pervenute quella del Gela ha la precedenza, essendo sul tavolo ormai da un mese.

Quanto sta accadendo con la Pro Favara ricorda ciò che accadeva due settimane fa con l’imprenditore Massimo Romagnoli. Anche lì la trattativa sembrava conclusa ma poi non se n’è fatto nulla. Ecco perché il presidente Scerra continua ad essere molto vigile: la società gelese non intende lasciare nulla di intentato. Ma è anche vero che il tempo stringe e che gli emissari del club biancazzurro sono stati molto chiari nell’incontro di questa sera: una risposta definitiva deve arrivare entro domenica, al massimo entro lunedì. Perché bisogna fare i conti con le tempistiche doverose per programmare in maniera serena una nuova stagione calcistica.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852