Seguici su:

Flash news

Volley Gela, Tandurella: «La sosta ci servirà per ripartire bene»

Pubblicato

il

Un doppio ko in pochi giorni, due sconfitte che fanno male. Prima quella di domenica al PalaItis contro il Cus Catania in un rocambolesco 2-3, poi quella di ieri a Catania contro la capolista Kondor, nel recupero della prima giornata di campionato. E se il risultato di quest’ultima partita era tutto sommato nei pronostici, a pesare è il passo falso casalingo di tre giorni fa al tie-break, in una gara assolutamente alla portata di capitan Fargetta e compagne. Al giro di boa del mini girone d’andata del torneo di Serie C femminile di pallavolo, il tecnico della squadra gelese Giacomo Tandurella fa il punto della situazione alla luce dei risultati ottenuti.

«Perdere 3-0 contro la prima in classifica può starci – dice il coach del Volley Gela -, specie se di fronte avevamo una corazzata di tale portata, con maggior forza ed esperienza. Ma non mi è piaciuto l’atteggiamento del primo set, siamo entrati in campo senza il giusto approccio forse perché intimiditi dalla caratura dell’avversaria. Nel secondo parziale c’è stata una reazione d’orgoglio, ed è da lì che bisogna ripartire. In quel momento abbiamo dimostrato che se mettiamo sempre la giusta concentrazione possiamo giocarcela contro chiunque. I punti persi sono quelli di domenica contro il Cus, prestazioni del genere non devono più esserci».

Adesso il campionato si ferma per la sosta legata alle festività di Pasqua: «Ne approfitteremo per fare un richiamo nella preparazione fisica grazie alla direzione del prof. Massimo Catalano – dichiara Tandurella – e cercheremo di farci trovare pronti per la seconda parte della stagione». Che ripartirà proprio dalla sfida interna contro la Kondor Catania.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Scontro tir-auto, si aggrava il bilancio dell’incidente stradale

Pubblicato

il

Si aggrava il bilancio dell’incidente stradale (nella foto di Franco Assenza) che si è verificato oggi pomeriggio sulla statale 626 Gela-Caltanissetta: oltre all’autista del tir, è deceduta anche la donna di 66 anni che era stata trasportata in elisoccorso all’ospedale Sant’Elia.

Troppo gravi le ferite riportate nel sinistro. Lo scontro è avvenuto tra due auto e un tir che è precipitato dal viadotto all’altezza di Capodarso.

L’autista del mezzo pesante, (Cristoforo Volpe, 57 anni, originario di Riesi) è deceduto sul colpo mentre l’anziana è stata trasportata in ospedale in condizioni critiche. Illeso il marito e il conducente dell’altra vettura.

Continua a leggere

Attualità

La Regione da forfait sull’asse attrezzato

Pubblicato

il

Oggi si è svolto il tavolo tecnico per parlare dell’asse attrezzato dell’ex Asi, tratto fondamentale per collegare la zona industriale  alla nuova tangenziale. C’erano il Comune, l’Irsap, il commissario per la tangenziale Raffaele Celia e il sen. Pietro Lorefice che segue da tempo questa procedura.

Mancava la Regione che non ha partecipato neanche in videocollegamento rendendo necessario l’aggiornamento dei lavori. Si è fatto il punto sulla tangenziale.

L’opera ha un valore complessivo di 450 milioni di euro e il governo  deve trovare 79 milioni di euro, a copertura dell’aumento dei costi. Non c’è più il vincolo della gara entro dicembre perché ci sarà una proroga almeno fino a giugno del prossimo anno. Se  tutto filerà liscio  il bando potrebbe essere pubblicato entro fine anno. 

Continua a leggere

Cronaca

Scontro tir-auto, un morto e tre feriti sulla Gela-Caltanissetta

Pubblicato

il

E’ di un morto e tre feriti, il tragico bilancio di uno spaventoso incidente stradale che si è verificato oggi pomeriggio sulla statale 626 Gela-Caltanissetta.

All’altezza di Capodarso, un tir è volato giù da un viadotto per diversi metri dopo essersi scontrato con due auto. Il camionista (originario di Riesi) è deceduto e altre tre persone sono rimaste ferite. Sono gravi le condizioni di una donna, trasportata in codice rosso all’ospedale Sant’Elia.

Gli altri due feriti, sono stati ricoverati all’ospedale Umberto I di Enna. Sul posto è giunto anche l’elisoccorso.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852