Seguici su:

sport

Associazioni sportive, Spinello: «Stringiamo i denti in attesa di ripartire»

Pubblicato

il

Se i campionati nazionali sopravvivono, lo sport dilettantistico continua a stare fermo ai box. La pandemia colpisce nel cuore tante società e associazioni che non hanno potuto portare avanti le proprie attività a causa delle restrizioni anti contagio stabilite dal governo. Un’illusione la tregua della scorsa estate, tanti i progetti rimandati o annullati. Per non parlare dei posti di lavoro, con centinaia di operatori del mondo sportivo che rischiano di perdere (o hanno già perso) il loro impiego. I sostegni del ministero dello sport, tra contributi “una tantum” alle associazioni, bonus di 600 euro e sgravo affitti, sono poca cosa rispetto all’emergenza economica e sociale che deriva da un intero settore fermo ormai da quasi un anno. «Circa 40 nostre affiliate – spiega Salvatore Spinello, presidente provinciale dell’Asi (Associazioni sportive e sociali italiane) – hanno potuto beneficare dei ristori, ma pensare ad una ripartenza oggi non è affatto semplice. La campagna di vaccinazione tuttavia deve infondere speranza, noi siamo sportivi e non possiamo far altro che stringere i denti».

Ma attendere tempi migliori non significa farsi trovare impreparati. Così l’Asi ha già rinnovato nei mesi scorsi il proprio direttivo, con Spinello riconfermato alla carica di presidente e affiancato dalla sua vice Jlenia Cosenza. Nella carica di segretario il prof. Massimo Catalano, mentre i consiglieri sono Clara Giudice ed Enea Pizzardi. Completano la “squadra” i revisori dei conti Dario Antonuccio e Alessandro Guarnera. Le riunioni al momento si tengono in videoconferenza e servono per programmare le prossime iniziative. «L’obiettivo per il 2021 – sottolinea Spinello – è organizzare il Summer Asi Exsport dopo lo stop forzato dell’anno scorso. Il vero grande sogno – ammette – sarebbe quello di celebrare una ritrovata normalità con un grande evento che riunisca le associazioni sportive e culturali di tutto il nisseno».

(Nella foto i membri del direttivo di Asi Caltanissetta durante una riunione in videoconferenza)

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sport

Ecoplast volley, prima squadra ad un passo dalla finale playoff. Bene anche l’Under 13

Pubblicato

il

Entra nel vivo del rush finale la stagione dell’Ecoplast volley Gela. La squadra presieduta da Giovanni Blanco disputerà domenica prossima la semifinale di ritorno dei playoff di Prima divisione maschile contro il Ribera: all’andata secco 0-3 in favore dei gelesi e percorso che appare in discesa. In finale sfida alla vincente del confronto tra Porto Empedocle e Piazza Armerina, con gli agrigentini che partono favoriti dopo il primo atto. La finalissima per la conquista della Serie D sarà nel doppio confronto tra andata e ritorno.

In campo anche la selezione Under 13, protagonista a Licata lo scorso weekend e oggi in preparazione in vista della gara di domenica mattina a Caltanissetta. Altro appuntamento il 25 maggio in città in un triangolare contro la formazione licatese e quella nissena. Crescono bene i piccoli atleti dell’Ecoplast, la società conferma di tenere molto alla crescita del proprio settore giovanile.

Continua a leggere

sport

Futsal, Ssd Gela: nulla è perduto. Ma per la C1 serve qualcosa in più  

Pubblicato

il

Perdere non è mai bello. Perdere ai rigori fa davvero male. Perdere ai rigori uno spareggio in cui ci si gioca l’obiettivo di un intero anno può essere devastante. Invece la classifica, la stagione,  il destino danno alla Ssd Gela subito un’altra grandissima opportunità. E stavolta non si potrà sbagliare. Dopo la sconfitta ai calci di rigore nello spareggio di sabato scorso contro lo Sporting Scicli, i biancazzurri potranno fare i conti con quello che, di fatto, è un altro spareggio: la finale playoff contro il Ferla.

Sarà un replay del match di due settimane fa, quando i siracusani arrivarono a Gela da primi della classe ma furono sconfitti da capitan Caglià e compagni. Si giocherà sabato al PalaLivatino dove servirà tutto il calore del pubblico per spingere la squadra gelese verso la Serie C1. Ma soprattutto, servirà che gli atleti in campo mettano qualcosa in più. L’impegno e l’abnegazione quest’anno non sono mai mancati, anche perché non si conclude il campionato al primo posto e non ci si gioca un obiettivo così importante senza aver disputato un’ottima stagione. Ma per renderla indimenticabile serve uno scatto in avanti, ulteriore e necessario.

Contro lo Scicli l’Ssd Gela ha giocato meglio e costruito tanto, ma la palla va messo in porta. La personalità e il carisma vanno messi in prima linea. È così che si conquistano i grandi obiettivi. È così che si vivono momenti speciali nello sport e nella vita.  Inizia la settimana decisiva che condurrà al match più importante. Questo gruppo, l’abbiamo sempre detto, ha tutto per regalarsi il finale che merita. Deve volerlo, fino in fondo.

Continua a leggere

sport

Coppa Trinacria: tre reti al Torregrotta, il Gela calcio si qualifica per la finale  

Pubblicato

il

Dopo aver ipotecato la qualificazione già nella gara d’andata, vinta 3-0, il Gela calcio ottiene ufficialmente il pass per la finale di Coppa Trinacria battendo il Torregrotta anche nella gara di ritorno giocata al “Vincenzo Presti”: 3-1 il risultato finale, grazie alle reti di Costarelli, Zarba e Pisano.

La finale della competizione si giocherà domenica prossima in campo neutro, che sarà scelto dalla Lnd Sicilia. La squadra di Maurizio Nassi incontrerà il Kaggi, società messinese che ha vinto il girone D di Seconda categoria.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852
Informazioni Pubblicitarie