Seguici su:

Cronaca

Come proteggersi della ondate di calore

Pubblicato

il

Ecco i consigli che l’Asp ed il Comune, fra qualche giorno, diffonderanno per fornire ai cittadini consigli utili per difendersi dalle ondate di calore

Quando l’afa si fa sentire, ecco quali misure prendere per proteggersi: dall’alimentazione ai vestiti, da quando si è in auto a come rendere sopportabile il clima in casa e in ufficio. Su quest’ultimo punto, è certamente d’aiuto avere un buon climatizzatore. Se stai pensando di installarne uno, non affidarti al primo modello che trovi in offerta: scegliendo bene puoi risparmiare sia sul prezzo ma anche e sulla bolletta elettrica.

Bere molto

Una delle cose fondamentali è bere molto per non disidratarsi: 

  • consuma almeno 2 litri di acqua al giorno; 
  • scegli l’acqua di rubinetto: le nostre indagini indicano che in generale è buona e sicura ma se hai dubbi sulla qualità puoi verificarla con il nostro servizio di analisi dell’acqua di casa. Se in ogni caso il gusto non ti convince e preferisci optare per quella in bottiglia, il test sull’acqua minerale ti aiuta scegliere la marca migliore.
  • limita l’assunzione di bibite gasate e caffè
  • evita gli alcolici e le bevande troppo fredde.

Mangiare frutta e verdura

L’alimentazione è altrettanto importante:

  • mangia frutta e verdure: contengono acqua e sali minerali. Oltre al consumo tal quale, se preferisci puoi anche berne il succo;
  • fai pasti leggerie più frequenti durante la giornata: saltuariamente un gelato può essere un  ottimo spuntino e puoi anche decidere se farlo in casa.
  • evita cibi ipercalorici, come fritti e carne grasse; 
  • a meno che non te li prescriva il medico, non ricorrere a integratori di sali o vitamine.

Abbigliamento leggero

I vestiti leggeri non bastano:

  • preferisci fibre naturali come cotone e lino; 
  • evita tessuti antitraspiranti
  • abiti sintetici, troppo attillati e scuri possono favorire allergie.

Attento in auto

Presta molta attenzione quando usi l’auto:

  • se la macchina è stata parcheggiata al sole, apri gli sportelli e aspetta il ricambio d’aria prima di entrare;
  • verifica la temperatura dei seggiolini per bambini prima di farli sedere;
  • controlla le condizioni del traffico prima di metterti in viaggio e porta con te una buona scorta di acqua; 
  • regola il climatizzatore di pochi gradi (al massimo cinque) inferiore all’esterno e non indirizza le bocchette direttamente sulla persona.

In casa o in ufficio

In casa e in ufficio (per chi non lavora in smart working) bastano poche precauzioni:

  • per migliorare il clima negli edifici è importante schermare le finestre con tende e veneziane, in particolare quelle rivolte a sud; 
  • apri le finestre al mattino o nei momenti in cui è meno caldo per favorire la ventilazione e il ricambio d’aria;
  • se vuoi acquistare un ventilatore consulta la nostra guida per capire cosa valutare al momento dell’acquisto e soprattutto utilizzalo nel modo corretto, evitando di rivolgerlo direttamente sulla persona;
  • se invece utilizzi un condizionatore, chiudi porte e finestre della stanza, regola il termostato a 26-28° ed evita sbalzi di temperatura con l’esterno superiori a 5-6°. Ricorda: perché funzioni sempre al meglio, osserva sempre la corretta manutenzione.

Farmaci al sicuro

Come conservare correttamente i farmaci che avete in casa? In questo caso i consigli sono differenti a seconda dei medicinali:

  • se è specificato “conservare tra i 2 e gli 8 °C” vanno tenuti in frigorifero ed estratti una decina di minuti prima dell’uso;
  • se non è riportata alcuna indicazione vanno conservati in un luogo fresco della casa;
  • supposte, ovuli e creme sono più sensibili: vanno protetti dalla luce diretta del sole; se si sciolgono o si alterano nella forma o nel colore è meglio non utilizzarli;
  • durante il trasporto dalla farmacia alla casa, nei giorni di canicola, i farmaci da conservare in frigorifero devono essere protetti in una borsa termica o avvolti in carta di giornale. Quelli da tenere a temperatura ambiente possono anche rimanere per qualche ora esposti alla calura senza subire danni, ma è sempre meglio proteggerli dalla luce

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Gara dell’ Eni group fra atleti paraolimpici il 5 febbraio

Pubblicato

il

La manifestazione di Atleti Paraolimpici, disciplina Tennis, inizialmente organizzata per il 6 gennaio, si svolgerà Domenica 5 Febbraio dalle 10 alle 12:30 presso il Circolo Tennis eni Group Club Gela.

Nel corso della mattinata, si potrà assistere a partite di tennis di giovani con disabilità motoria o intellettiva e, per chi interessato, scendere in campo per provare la disciplina sportiva del tennis assistito da qualificati istruttori tecnici, fisici e psicologi. La manifestazione, organizzata in accordo con il Presidente del CIP Regione Sicilia, Salvatore Mussoni, del Comitato Regionale FIT e all’impegno del fiduciario regionale della FIT – tennis in carrozzina – e referente tecnico regionale della Fisdir, Giuseppe Cobisi, oltre ad essere occasione per presentare i programmi di impegno sociale del Comitato Italiano Paralimpico  Regionale e dell’eni Group Club Gela nella nostra realtà territoriale, sarà occasione per avviare un percorso di attenzione del circolo gelese verso i giovani con disabilità che vogliano cimentarsi in questa disciplina sportiva.

Continua a leggere

Cronaca

Aggressione in un’area di servizio

Pubblicato

il

Una nuova aggressione in un’area di servizio sulla Ss115 appena fuori dal centro abitato, già teatro di altri episodi similari. Per motivi ancora al vaglio dei Carabinieri intervenuti sul posto, un gruppo di persone sono venute alle mani. Sul posto anche l’ambulanza del servizio sanitario che sta provvedendo al trasporto dei feriti in ospedale. L’ennesimo episodio ripropone il problema della sicurezza che, di recente, torna in primo piano visti gli episodi reiterati che si stanno verificando in città.

Continua a leggere

Cronaca

Terremoto a Malta, la scossa avvertita anche a Gela

Pubblicato

il

Trema la terra e monta la paura questa sera a Malta per un terremoto di magnitudo 5.6 ad appena 9km di profondità registrato nelle acque a Sud dell’isola alle ore 20:55. Alla scossa principale della serata ne sono seguite altre due di magnitudo 3.8 alle 21:10 e di magnitudo 3.5 alle 21:13. Nell’isola dei Cavalieri la popolazione è scesa in strada per lo spavento, mentre protezione civile e vigili del fuoco hanno avviato le attività di verifica di eventuali danni.

La scossa è stata distintamente avvertita in Sicilia ed esattamente a Siracusa, Noto, Lentini, Vittoria, Ragusa, Gela,Augusta, Modica, Floridia e persino a Catania. Segnalazioni di risentimento sismico, seppur più lieve, anche da Palermo e Bagheria.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852