Seguici su:

Cronaca

Comunicazione istituzionale, diffidato il Comune di Gela

Pubblicato

il

Roma – Radiotelevisioni Europee Associate, associazione delle emittenti locali dell’Unione Europea, con sede nella capitale, ha diffidato il Comune di Gela per la presunta violazione dei finanziamenti ripartiti per la comunicazione istituzionale fra le varie realtà editoriali del territorio gelese. La stessa, ha proceduto anche con una segnalazione all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni per presunta violazione dell’articolo 41 del Decreto Legislativo 177/05.

Con riferimento all’avviso – verbalizzato dal Comitato degli esperti il 25 gennaio 2021 presso l’Ufficio del Segretario Generale, Dottoressa Giovanna Divono – si fa presente che il riparto delle percentuali da assegnare ai diversi comparti della comunicazione, ai sensi dell’articolo 41 del Testo Unico della Radiotelevisione, non rispetta il minimo sindacale del 15% da assegnare alle radio e tv locali”.

“A nostro avviso – si legge ancora nella diffida indirizzata all’ente – la quota del 10% destinata alle radiotv locali, assegnata alla “Media Master Press”, non può essere cumulata con l’ulteriore quota libera del 35%, essendo Master Press il medesimo soggetto beneficiario. Ciò non solo per un oggettivo criterio etico e morale, ma anche per il rispetto della trasparenza ed equità nella gestione delle risorse pubbliche”.

Contestando il verbale riguardante la manifestazione d’interesse, l’associazione confida nella completa revisione del documento emanato dal Comune e firmato dal Sindaco Lucio Greco.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Scoperta casa di riposo abusiva dal NAS e Polizia

Pubblicato

il

Modica – Una casa di riposo abusiva che ospitava sedici anziani è stata scoperta a Modica, nel corso di un’operazione congiunta tra Polizia Locale e Carabinieri del Nas, con la collaborazione di personale del Servizio Igiene dell’Asp Ragusa.

L’accesso ispettivo ha consentito di accertare un quadro alquanto drammatico. Problematiche nel riscaldamento degli ambienti con gli anziani tenuti al freddo, infiltrazioni di acqua ai soffitti, personale inadeguato alle esigenze ed al numero di utenti, tutto in difformità agli standard strutturali e organizzativi della Regione Sicilia.

Nei locali cucina sono stati rinvenuti e posti sotto sequestro oltre 12 kg di alimenti, perlopiù di tipo carneo, detenuti in cattivo stato di conservazione e pronti per la somministrazione agli anziani. La titolare, una donna di 46 anni, residente a Ragusa,  è stata deferita alla Procura della Repubblica iblea oltre che per non avere comunicato all’Autorità di P.S. le schede degli ospiti alloggiati.

La casa di riposo, da ulteriori accertamenti presso gli enti competenti, è risultata sprovvista di titoli autorizzativi, quali l’iscrizione all’albo comunale, tant’è che la responsabile, presente al momento dei controlli, non ha saputo fornire alcuna documentazione attestante il corretto funzionamento della struttura.

Il personale del  S.I.A.V. dell’Asp Ragusa, in considerazione delle gravi carenze riscontrate e della mancanza di applicazione di procedure di autocontrollo, ha provveduto all’immediata chiusura della cucina, peraltro attivata arbitrariamente in assenza di autorizzazione. Alla titolare sono state contestate sanzioni amministrative per complessivi 6032 euro.

Successivamente il  Commissario Straordinario del Comune di Modica, Domenica Ficano, a seguito di richiesta degli inquirenti,  ha emesso ordinanza di chiusura dell’intera struttura ricettiva abusiva. I sedici anziani sono stati trasferiti in altre case di riposo modicane. Sono intervenuti, a supporto, per gli adempimenti di competenza,  anche gli assistenti sociali del Comune

Continua a leggere

Cronaca

Guidava senza patente: denunciata

Pubblicato

il

Modica -Un’automobilista di 38 anni, residente a Modica,  è stata deferita alla Procura della Repubblica per guida senza patente. A seguito di un incidente stradale che ha coinvolto due veicoli in  Corso Vittorio Emanuele a Modica Alta, la donna non è stata in grado di esibire il documento in questione. Sono stati effettuati degli accertamenti attraverso lo SDI, dai quali è emerso che l’interessata era priva di patente di guida. In buona sostanza, la polizia locale ha riscontrato che all’automobilista era stato revocato il documento di guida nel mese di ottobre dello scorso anno per guida in stato di ebbrezza. Ciononostante continuava a condurre il veicolo. Per tale motivo e vista la recidività del reato, reiterato entro un biennio, è stata deferita all’autorità giudiziaria.

Continua a leggere

Cronaca

Ritrovato Stefano Gambino

Pubblicato

il

Un’ intera giornata di ricerche e poi è STATO RITROVATO, STAMANE, STEFANO GAMBINO NELLA CITTA’ DI ROSOLINI. Ne da notizia, proprio ora, il comandante della locale Stazione dei Carabinieri maresciallo Cremona che insieme ai militari dell’Arma di Rosolini ha coordinato le ricerche. La famiglia si era rivolta ai media locali , ai social e perfino alla redazione della trasmissione di Raitre ‘ Chi l’ ha visto’. L’ ansia è finita

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852