Seguici su:

Politica

Di Stefano: “Argo-Cassiopea, un volano di sviluppo”

Pubblicato

il

A seguito dell’ emissione del decreto sul maxi progetto del gas Argo-Cassiopea che oltre a confermare  le diverse autorizzazioni che rappresentano, per lo sviluppo economico di questo territorio, un volano da non tralasciare ha anche confermato l’accordo sulle royalties estrattive , è prioritario tra le altre cose che il Comune di Gela sia indiscusso protagonista e , non temo di ricorrere a termini sensazionalistici, attore principale rispetto a tutto ciò che ruota intorno al tema delle royalties.

Lo dico perché la storia ci ha insegnato che i processi compensativi in generale , prima che gestiti vanno controllati e per controllarli a vantaggio del territorio, non solo nulla può esser lasciato al caso o al tempo o alle singole trattative del momento , ma ogni processo decisionale va controllato tenendo a mente che beneficiario finale deve e dovrà essere Gela.

 Lo dico senza giri di parole, è certamente vero che allora  la nostra Città è stata  beneficiaria di 34 milioni di euro derivanti dalle compensazioni, sicuramente una somma a nove zeri considerevole ma quella cifra , possiamo veramente dire sia stata in grado di risarcire la Città del danno patìto ? 

La domanda è banale, lo è altrettanto la risposta.

Ma la domanda , però , e quindi la storia  ci ha spiegato la lezione e la lezione appresa impone ora più che mai che  tutto ciò che ha ad oggetto il tema delle compensazione ambientali in generale e adesso  delle royalties in particolare che ufficialmente vengono confermate a mezzo dell’intesa raggiunta tra Regione e Ministero , deve essere considerato come un mezzo potentissimo per la Città e perché il mezzo sia considerato utilmente potentissimo, Gela deve essere protagonista indiscussa del tavolo di confronto.

Infatti, perché questo strumento dia i suoi risultati in termini di ritorno economico-compensativo dobbiamo e vogliamo avere un ruolo centrale nel confronto con la Regione. Nei prossimi giorni, infatti, il Movimento civico Una Buona Idea organizzerà un forum tematico a questo dedicato per aprire ufficialmente il tema il cui destinatario ufficiale finale è una Città che  non soltanto vuole avere voce in capitolo ma vuole essere la vera voce del dibattito le cui decisioni finali, da parte della Regione, non dovranno non tener conto di questo intendimento che, a pensarci bene , è un diritto.

Nei prossimi giorni , inoltre , io personalmente -a riprova di come nulla vada lasciato al caso- chiederò un confronto con il Sindaco e la Giunta tutta proprio per promuovere un incontro urgente con il Presidente della Regione e con l’Assessore Baglieri

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash news

Bonus fieno:Catania (FdI) chiede più punti di consegna

Pubblicato

il

Bonus fieno:interviene l’on.Giuseppe Catania. Nelle scorse ore sono stati approvati gli elenchi degli allevatori che hanno diritto al “bonus fieno” erogato dalla Regione Siciliana, un provvedimento voluto dal presidente Renato Schifani con uno stanziamento di 20 milioni di euro per fronteggiare i danni causati dalla siccità.
In tutto sono interessate dai voucher 5 mila aziende con un totale di 200 mila unità di bestiame, alle quali verranno assegnati 70 milioni di chili di fieno.
Per le zone ricadenti nelle province di Enna, Caltanissetta, Catania (Calatino) e Siracusa il Dipartimento ha previsto che la consegna del fieno avvenga nella struttura Esa – Centro meccanizzazione agricola di contrada Santa Barbara ad Agira (Enna).


“Certamente è stato fatto uno sforzo incredibile dal Dipartimento Agricoltura e dal Direttore Generale Dario Cartabellotta a cui va il mio ringraziamento.
“Tuttavia, ritengo – dice il deputato di FdI- che occorra fare un ulteriore sforzo prevedendo che la consegna del fieno possa avvenire anche in posti diversi dal solo punto di prelievo ad oggi previsto (Centro meccanizzazione agricola di contrada Santa Barbara ad Agira). Ciò al fine di non appesantire e rendere più snella ed economica la procedura a beneficio delle aziende zootecniche del nostro territorio.
In questa direzione ho presentato al Dipartimento Regionale Agricoltura apposita nota formale in cui chiedo di aprire nuovi punti di prelievo, a noi più vicini, così come previsto dall’all. B al DDG n. 4236/2024.Conoscendo la sensibilità del Direttore Generale si attiverà celermente per questo obiettivo”

Continua a leggere

Politica

Butera: salta il consiglio comunale sulle nuove tariffe Tari – video

Pubblicato

il

Butera – A Butera si rischia di vanificare il taglio della Tari. Oggi non è stato possibile celebrare il Consiglio comunale sull’approvazione delle tariffe Tari che, dopo la deliberazione del Pef del 2024 di fine giugno, avrebbe previsto una consistente riduzione sui costi. Ma in consiglio comunale erano in sei consiglieri di cui due dell’opposizione si sono allontanati facendo cadere il numero legale.

Ecco cosa racconta il sindaco Giovanni Zuccalà

Il piano economico finanziario deliberato tre settimane fa determina una riduzione complessiva della tassa sui rifiuti, senza nulla togliere all’alta qualità del servizio offerta dal gestore Impianti Srr 4 . Una somma di circa 250 mila euro che abbatte i costi che gravano sui cittadini

L’approvazione in Consiglio Comunale del Piano Economico finanziario relativo al costo Servizi Rifiuti anno 2024, prevede una riduzione del 21%. Ciò avrebbe permesso, nel Consesso Civico di oggi , l’approvazione delle nuove tariffe Tari una consistente riduzione della tassa sui rifiuti per la popolazione buterese.

Ma il sindaco assicura: “domani ci sarà tutta la maggioranza e le tariffe verranno approvate!”

Continua a leggere

Flash news

Irti capogruppo Dc

Pubblicato

il

“Anche a Gela importante città troppo spesso dimenticata dalla Politica ,la democrazia Cristiana ha il suo gruppo in consiglio comunale dimostrando la presenza in tutti i territori. La democrazia Cristiana farà anche in questo importante Consiglio comunale valere le ragioni al servizio della comunità” : lo ha dichiarato il segretario regionale della Dc Cirilllo.

Il commissario cittadino Giuseppe Licata è sicuro che la Dc saprà sempre agire nell’interesse del territorio con il suo gruppo consiliare composto da Armando Irti e Giuseppe Gustella.Al primo l’onere di guidare il gruppo in aula.

Prosegue il percorso di radicamento della DC in tutta la regione. Siamo sicuri che Irti e Guastella sono già pronti ad affrontare le sfide che li attendono, lavorando nell’interesse della gente e creando opportunità di rilancio per la comunità di Gela”, dichiara Licata

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852