Seguici su:

Attualità

Feriti sull’asfalto in attesa che l’ambulanza arrivi da Niscemi

Pubblicato

il

L’ ambulanza per soccorrere i feriti a Gela? Deve arrivare da Niscemi

Inconcepibile.Insopportabile. Ecco cosa ne pensa il direttivo di Una buona idea che si questa vicanda ha diramato una nota.

“Per alcuni temi – dice il direttivo del.movimento civico – ci vuole diplomazia  ma non per il tema della sanità, specie se l’episodio delle due persone vittime di un incidente accaduto oggi a Gela si sostanzia in una lunga attesa degli stessi sull’asfalto  perché l’unica ambulanza disponibile arrivava da Niscemi . In casi così , la diplomazia può ben essere sacrificata a vantaggio della verità delle cose e la verità cruda delle cose , sta nel fatto che la nostra Città non ha ambulanze a sufficienza per poter far fronte ad episodi di incidenti o per poter soccorrere qualcuno che, all’improvviso, accusa un malore .
La verità cruda sta tutta in questo, che , onestamente , lascia il tempo che trova a solo danno della collettività. Oggi è capitato alle due persone vittima dell’incidente , qualche tempo fa ad un’altra persona . A  quante altre persone dovrà capitare di rimanere inermi sull’asfalto , nell’attesa di un’ambulanza ?
Lo scenario è pressochè questo e pure questo va detto nella sua cruda verità :se qualcuno d’improvviso sta male e l’ambulanza che abbiamo a disposizione in Città è legittimamente impegnata in altra emergenza , chi è in attesa , resta in attesa perché non abbiamo altra ambulanza . La  domanda appare semplice  ed eccessivamente allarmista ma non è lontana dall’ordine naturale delle possibilità: e se chi sta male , non dovesse avere a disposizione il tempo necessario per attendere l’ambulanza , cosa succederebbe?
Questo è il tema , non ce ne sono altri e questo tema non può e non deve essere ingentilito , va trattato che è diverso e va risolto che è diverso. Ed è Asp che deve risolverlo .
E se questo è il tema , la domanda è in fondo una sola, la più antica: perché?
Perché Asp non prevede il potenziamento doveroso delle unità ambulanza , soprattutto in questo periodo estivo di maggiore flusso di gente ?
Perché Asp , sul punto, quando si verificano casi come quello citato tace come se non fosse materia di sua competenza , affar suo?
Ma soprattutto quando .
Quando  Asp prevederà la dotazione di nuove ambulanze per questa Città?
Non ci interessa usare la diplomazia con temi così delicati, preferiamo la verità.
Potrebbe capitare ad ognuno di noi di star male o fare un incidente , dovremmo concordare con Asp l’orario esatto  e il luogo nel quale ci è concesso di star male ?

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

La Verga di Caltanissetta prima al concorso di comunicazione

Pubblicato

il

Caltanissetta- Si sono classificati primi nel loro girone con uno spot di comunicazione sociale intitolato «La città di tutti … una città per tutti».

Sono cinque tra alunne e alunni della sezione E del primo anno della scuola media Giovanni Verga dell’Istituto Comprensivo Antonino Caponnetto di Caltanissetta.

Superata la fase interregionale dell’edizione 2024 del Digital Changemaking Contest che si è svolta lo scorso marzo al Real Collegio di Lucca, gli alunni della scuola Verga guidata dal Dirigente Maurizio Lomonaco, ritorneranno nella cittadina toscana il 29 e il 30 maggio prossimo per partecipare alla fase nazionale del contest che decreterà i Best Digital Changemakers 2024.

Continua a leggere

Attualità

A Ragusa lutto cittadino per la morte di Leone

Pubblicato

il

Ragusa – Dalle 15:30 alle 16:30 di domani, venerdì 19 aprile, in concomitanza con la celebrazione dei funerali del maestro Giuseppe Leone che si svolgeranno nella Cattedrale di San Giovanni, Ragusa sarà in lutto cittadino. Ad annunciarlo il sindaco Peppe Cassì.

“In segno di rispetto per le esequie, è stato stabilito di esporre le bandiere a mezz’asta in tutti gli edifici pubblici e di sospendere le manifestazioni pubbliche eventualmente in programma in quell’arco di tempo. Invito inoltre tutti i ragusani, le attività commerciali, le organizzazioni di qualsiasi tipo e le scuole attive a sospendere le proprie attività in quella fascia oraria per unirsi simbolicamente in un piccolo momento di raccoglimento”.

Continua a leggere

Attualità

Comune di Butera mette all’asta borgo Guttadauro

Pubblicato

il

Butera – C’è tempo fino al 26 aprile per presentare l’offerta al Comune per acquistare il borgo fantasma.

L’amministrazione municipale, guidata dal sindaco Giovanni Zuccalà,ha messo all’asta con un prezzo di base di 716 mila euro il borgo Guttadauro dedicato ad un capitano fascista gelese.

Il borgo fu costruito nel 1940 ( con la piazza centrale, la chiesa, la scuola,la caserma dei carabinieri e varie strutture) ma è stato subito abbandonato e tutto è un rudere.

Il Comune di Butera ne ha avuto la proprietà nel 1970 ma non ci sono fondi per un intervento massiccio. La decisione presa è di vendere.

 

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852