Seguici su:

Cronaca

Gnoffo: i Dem dimostrano di non avere compreso la gravità del momento

Pubblicato

il

All’ indomani dalla decisione dei sindaci del nisseno di optare per la sospensione delle lezioni in presenza non potevano mancare le critiche nonostante il fronte delle famiglie non era per nulla propenso a permettere la frequenza delle lezioni in classe.

L’assessore ai serviz sociali Gnoffo spiega le motivazioni dell’ amministrazione comunale e non manca di lanciare alle opposizioni critiche.

“Tutti noi stiamo vivendo un periodo storico difficile – afferma- e chi ne sta pagando maggiormente le conseguenze sono i nostri ragazzi, costretti, da due anni a questa arte, a stravolgere la loro vita e le loro abitudini.
Pensavamo di esserci messo alle spalle il periodo più difficile, e con esso tutte le restrizioni e le limitazioni che abbiamo imparato ad accettare per il bene dell’intera collettività.
Eravamo convinti anche di aver superato il rischio della didattica a distanza, che i nostri figli hanno affrontato negli scorsi mesi con coraggio e determinazione. Invece, purtroppo, la quarta ondata e il numero elevatissimo di contagi ci hanno costretto a sospendere le lezioni in presenza e a riattivare la DAD.
È stata una scelta sofferta, ma sicuramente l’unica possibile per garantire e tutelare insegnanti e studenti, almeno fino a quando i contagi non caleranno.
È per questo motivo che, da genitore ancor prima che da assessore, voglio dire grazie a tutti i dirigenti scolastici, ai docenti e al personale scolastico, per la dedizione e la collaborazione che hanno immediatamente messo in campo, dimostrando, anche, grande spirito di adattamento.
Ci tenevo a ringraziarli per il gran lavoro che quotidianamente svolgono, nonostante tutte le difficoltà del momento, e ai dirigenti scolastici, in particolare, vorrei dire grazie per la disponibilità nei confronti dell’amministrazione e per i loro consigli, che ci hanno aiutato a prendere la decisione più giusta in una fase molto delicata.
Un messaggio di vicinanza e speranza voglio lanciarlo anche ai ragazzi e alle loro famiglie. Sappiano che stiamo lavorando ogni giorno per garantire il loro ritorno in aula il prima possibile in massima sicurezza.
È un momento difficile, è innegabile, e per chi ricopre ruoli di responsabilità la pressione è tanta, ecco perché sarebbe auspicabile la collaborazione fattiva di tutti, al di là dei colori politici.
Invece, mi duole registrare l’ennesimo tentativo di strumentalizzazione da parte dei vertici locali del Pd. Quando parlano di improvvisazione nella gestione dell’emergenza, dimostrano semplicemente di non aver compreso la gravità della situazione che ciascuno di noi, nessuno escluso, sta vivendo.
La drammatica evoluzione giornaliera di contagi, ricoveri e decessi richiede un monitoraggio attento e costante insieme a tutti gli organi preposti, dalla Regione, alla Prefettura e all’Asp, fino ad arrivare allo stesso Comune, e questo purtroppo può portare anche a prendere decisioni all’ultimo secondo, pur di non danneggiare i cittadini.
Voglio rassicurare i dirigenti Dem che ogni nostra decisione è scaturita da seri e

costruttivi confronti con tutti gli organi preposti, coinvolgendo anche i dirigenti scolastici, gli unici in città ad avere il reale polso della situazione nelle scuole.
Questo stiamo facendo da quasi due anni ormai, senza badare a chi cavalca l’onda del malessere e continua a lanciare messaggi e slogan che fanno solo male alla città.
Non era questo che ci aspettavamo quando abbiamo iniziato a governare Gela, ma questa emergenza abbiamo deciso di affrontarla in prima linea, mettendoci sempre la faccia e impiegando tutte le risorse a nostra disposizione.
Chi critica, invece, è proprio chi al primo ostacolo ha preferito mollare e accomodarsi nei banchi, ben più comodi, dell’opposizione. Ebbene, ognuno è libero di fare quello che vuole, ma adesso ci lasci lavorare serenamente”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Vigili del fuoco in azione alla villa comunale

Pubblicato

il

Vigili del fuoco in azione alla Villa Comunale ‘Garibaldi’ per un focolaio d’ incendio segnalato sul nascere. La stagione degli incendi continua nonostante le temperature siano scese ma le sterpaglie sono ancora là pronte a prendete fuoco. La zona segnalata è l’ orto pascqualello, limitrofo alla Villa sede di un suggestivo anfiteatro di cui nessuna amministrazione comunale si è mai accorta se non per qualche sporadica richiesta di finanziamenti ancora in itinere.

Continua a leggere

Cronaca

Ladri gelesi in trasferta: due arresti ed altrettante denunce

Pubblicato

il

Due pregiudicati gelesi sono stati arrestati dai Carabinieri di Comiso e posti ai domiciliari per furto aggravato. I militari dell’Arma li hanno sorpresi mentre asportavano 200 chili di uva da tavola, dopo essersi introdotti in un terreno privato, mediante il danneggiamento di una recinzione, intestato ad un coltivatore agricolo originario di Vittoria. La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario. Altri due gelesi di 58 e 32 anni, sono stati denunciati dai Carabinieri di Chiaramonte Gulfi, per il reato di furto in abitazione. In particolare, in Contrada Cifali, durante un servizio di perlustrazione del territorio, la pattuglia ha sorpreso i due malviventi mentre asportavano alcune derrate alimentari da una proprietà privata. La refurtiva è stata recuperata e consegnata alla legittima proprietaria.

Continua a leggere

Cronaca

Arrivano i finanziamenti dalla Regione

Pubblicato

il

Palermo – Sette milioni e 300 mila euro per il ricovero delle persone con disabilità psichica. La Regione Siciliana, tramite l’assessorato al Lavoro, alla famiglia e alle politiche sociali, ha autorizzato il pagamento delle somme ai Comuni siciliani per le rette che riguardano la permanenza nelle comunità alloggio dei 2.266 disabili psichici censiti in tutta l’Isola nel 2021.  La ripartizione delle somme tra i territori sul sito della Regione.

Spazio alle iniziative rivolte ai giovani, per le quali c’è a disposizione oltre un milione e 600mila euro. L’assessorato alla Famiglia e alle politiche giovanili ha ha approvato le graduatorie provvisorie dell’ Avviso pubblicato nel novembre scorso, con il quale sono stati selezionati 24 progetti. Il finanziamento è a carico della Regione e del dipartimento della Gioventù della presidenza del Consiglio dei ministri, attraverso il Fondo politiche giovanili anno 2019-2020.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852