Seguici su:

Politica

Pd: “Quando la smetteranno Mancuso e Gnoffo di recitare due parti in commedia?”

Pubblicato

il

“Quando la smetteranno  l’On. Mancuso  e l’Assessore Gnoffo  di recitare due parti in commedia?” Se lo chiede il segretario cittadino del PD, Siragusa.

“Quando si parla di salute e, quindi di sanità , pretendere schiettezza e coerenza è il minimo sindacale da parte chi amministra, o  ricopre incarichi di rappresentanza prestigiosi.

Da 4 anni il Governo Musumeci, rappresentato “brillantemente” in provincia di Caltanissetta dall’On Mancuso, ha, sistematicamente indebolito il sistema sanitario nel sud della provincia : tra le tante cose promesse e non fatte, il mancato  potenziamento della senologia, come reparto del nosocomio Gelese,   é lo specchio  di quanto bene si voglia a Gela. 

In questi giorni il grido d’allarme è partito dalle tante  donne ,non solo da quelle che  hanno bisogno di cura ed assistenza, e vedendo in detta unità  ospedaliera una valida  risposta alle loro esigenze.  Purtroppo, invece  di dare delle risposte serie è concrete ,  si  assiste ad un continua   sceneggiata  degna del migliore Totò, a Palermo con il governo Regionale e quindi a tutela del Manager Asp di Caltanissetta che tanti danni sta facendo alla sanità della nostra citta- e a Gela a fianco di chi  giustamente manifesta preoccupazione.  

Sicuramente Gela non ha bisogno di politici specializzati nel dire di volere risolvere  problemi  da loro stessi   creati , ma  rappresentanti del governo locale  si assumano le loro responsabilità, infatti è facile   criticare Asp e il suo Manager,  e quindi le politiche sanitarie della Città- vedi  la Gestione Covid-e poi avere in giunta un partito che tutela e difende  sia il governo regionale  che il manager Ing. Caltagirone . 

Pertanto  chiediamo al Sindaco che una volte per tutte decida con chi stare !!

Il Partito Democratico rimarrà vigile, soprattutto nel denunciare  tentativi di strumentalizzazione come quelli messe in atto dalla Gnoffo e da Mancuso , attivando la propria rappresentanza parlamentare per avviare un’azione  politica nei confronti di Asp  sicuramente  discreta  ed incisiva”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash news

Scuvera verso l’Ars con un mese di anticipo

Pubblicato

il

Il coordinatore cittadino di FdI Totò Scuvera nel giorno del suo compleanno il 15 maggio potrebbe ricevere un regalo importante: quello di sedere all’Ars come deputato nel cuore della campagna elettorale.

La Corte d’appello di Palermo tratterà con anticipo di un mese il ricorso presentato dall’attuale deputato Giuseppe Catania contro la sentenza di primo grado che era favorevole a Scuvera. L’udienza inizialmente prevista per il 19 giugno, dopo le elezioni, è stata anticipata al 15 maggio. Come in altri casi simili di ineleggibilità dei deputati , la sentenza sarà immediatamente esecutiva.Scuvera dunque potrebbe essere deputato già il mese prossimo.

Un risultato atteso dal coordinatore cittadino che ha avviato questa campagna elettorale tra molte critiche interne soprattutto dopo la rinuncia al candidato di bandiera per appoggiare un tecnico,l’ing.Cosentino. Dal partito di Fratelli d’Italia con Totò Scerra è nata la sfida ai partiti del centrodestra lanciata fa Alleanza per Gela.

Con la nomina di Scuvera all’Ars dovrebbero cambiare gli equilibri interni al partito in provincia e FdI si presenterà agli elettori gelesi con un deputato. Sul tappeto restano vari problemi interni che Scuvera finché sarà il coordinatore, dovrà cercare di risolvere.

esecutiva

Continua a leggere

Politica

Ponte.Damante: “no a progetto vecchio e inutile”

Pubblicato

il


Messina – “In centinaia abbiamo partecipato alla manifestazione contro la costruzione del Ponte di Messina, con noi anche il presidente Giuseppe Conte”, è quanto afferma in una nota la senatrice siciliana del Movimento 5 stelle Ketty Damante.

“Le famiglie che dovrebbero andare via dalle loro case per far posto ai piloni del ponte sono preoccupate soprattutto perché lasciate senza informazioni. Cittadine, cittadini e associazioni che – aggiunge – stanno vivendo sulla loro pelle la decisione nefasta del Ministro per le infrastrutture Matteo Salvini di costruire un’opera miliardaria e, soprattutto, inutile per l’isola.

Alla Sicilia servono autostrade moderne, collegamenti efficienti non un ponte che la colleghi con la penisola senza ulteriori e fondamentali infrastrutture. Un progetto nato vecchio che è stato ripresentato con le stesse criticità del passato e che serve a far lavorare i soliti noti”.

“Con i governi Conte, ad esempio, avevamo destinato 1,3 miliardi di euro per la Ragusa-Catania ma il commissario straordinario Renato Schifani ha speso solo lo 0,1% delle risorse. Di questo passo – prosegue – sarà pronta nel 2050. E’ questa l’idea che la destra ha delle nostre infrastrutture, costruire un’opera inutile con fondi sottratti dal Fondo di coesione di Sicilia e Calabria?

Il nostro no non è ideologico,  ma è contro questa opera senza capo né coda. Siamo sempre stati favorevoli e ci siamo impegnati per opere efficienti e realmente utili alla Sicilia e al Paese. Si parta da qui”, conclude Damante.

Continua a leggere

Politica

Amministrative, il coordinatore M5S Sicilia Di Paola lancia appello al PD: “Si esporti il modello Gela

Pubblicato

il

Palermo – Nonostante la risposta circostanziata di Safina, Di Paola torna sul tema dell’alleanza del M5S col PD.

“Siamo fermamente convinti che per liberare i siciliani dai disastri del centrodestra serva un percorso forte e condiviso con tutte le forze politiche progressiste e se vogliamo farlo a livello regionale e nei Comuni serve partire con dovuto anticipo e dai territori.

Esportiamo il modello di Gela, il lavoro portato avanti da mesi sta regalando ai cittadini di questa città una alternativa seria, solida e credibile alle destre. Si applichi il modello Gela in tutti i Comuni”. E’ l’appello che il coordinatore regionale del Movimento 5 Stelle Nuccio Di Paola torna a ripetere ai vertici del Partito Democratico, dopo la stoccata degli scorsi giorni sul mancato appoggio dei Dem ai sindaci del Movimento 5 Stelle, situazione opposta rispetto al sostegno dei Cinquestelle ai sindaci PD.

L’appello è stato rilanciato in queste ore anche dal leader nazionale Giuseppe Conte nel corso del suo intervento a Messina. Il coordinatore Di Paola tende ufficialmente la mano ai Dem. 

“Lavoriamo insieme per liberare i siciliani dal gioco del centrodestra e dei loro interessi particolari. Sostengano tutti i nostri sindaci alle imminenti amministrative” – conclude.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852