Seguici su:

Sindacale

Scuola: Flc Cgil Sicilia, numerosi perdenti posto nelle province siciliane

Pubblicato

il

Palermo – “Sono tanti i docenti, i collaboratori scolastici, gli assistenti tecnici e amministrativi delle scuole siciliane, di ogni ordine e grado, che il prossimo anno perderanno la titolarità nella loro sede di servizio”. Lo dice il segretario della Flc Cgil Sicilia, Adriano Rizza, commentando i dati forniti dal Ministero dell’istruzione sugli organici.

“A pesare sono – spiega Rizza – la costante perdita di studenti e la decisione del governo di non rispettare gli accordi sottoscritti appena un anno fa, come il Patto per la scuola del 20 maggio 2021, e le istanze di modifica del Dpr 81 del 2009 per il rafforzamento degli organici e la riduzione del numero di alunni per classe”.

“Per l’anno scolastico prossimo – continua – è previsto in Sicilia un calo di ben 15.055 alunni così ripartiti: – 1.861 all’infanzia, – 3.485 alla primaria, – 3.908 nel primo grado e – 5.801 nel secondo grado. Fenomeno che non può essere ricondotto al solo calo demografico, ma soprattutto ad un disagio economico e sociale che colpisce molte, troppe famiglie siciliane. In modo particolare quelle formate da giovani coppie, che non riescono a trovare una condizione di lavoro stabile e dignitosa”.

“Da tempo – continua – chiediamo di ridurre il rapporto docenti alunni, al fine di migliorare le condizioni di lavoro nella scuola e aumentare la qualità dell’offerta formativa. Una decisione che, seppur per fini sanitari, aveva trovato accoglimento durante le fasi più preoccupanti della pandemia e che il governo non ha implementato in modo strutturale, nonostante la disponibilità delle ingenti risorse del Pnrr”.

“Rivolgiamo quindi – conclude Rizza – l’ennesimo appello alle istituzioni e alla politica: mettete la scuola al centro della strategia di ripresa e resilienza del Paese ed in particolare del Mezzogiorno”

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sindacale

Lavoratori bloccati, pulizia carente e amministrazione indifferente

Pubblicato

il


Lavoratori bloccati e pulizia carente. I sindacati Filcam Cgil ed Fp Cgil lanciano l’ allarme sull’ indifferenza della Pubblica amministrazione.

” É sempre fonte di grande preoccupazione l’assenza di risposta da parte di una pubblica amministrazione – dicono i Segretari Generali provinciali della FILCAMS CGIL CALTANISSETTA, Nuccio Corallo e della FP CGIL CALTANISSETTA,
Angelo Polizzi – ma il trascorrere del tempo senza ricevere alcun riscontro rappresenta la certezza che c’è poca attenzione nei
confronti delle condizioni dei lavoratori della loro sicurezza e della loro stabilità occupazionale.
Ci riferiamo a una nota che a firma della FILCAMS CGIL e della FP CGIL di Caltanissetta era stata inviata il 6.04.2022 all’Ufficio Speciale Centrale Unica di Committenza per l’acquisizione di beni e servizi presso il Dipartimento bilancio della Regione Sicilia in merito allo stato dell’arte della procedura di affidamento del
servizio di pulizia presso gli uffici del Servizio 10 – Servizio per il Territorio di Caltanissetta che risultava scaduto. Siamo preoccupati non solo per il futuro occupazionale di tutti i lavoratori impegnati nel servizio di pulizia
dei locali ma riteniamo fondamentale capire quali siano le reali condizioni di salute e di sicurezza degli uffici interessati visto che da Gennaio 2022 ad oggi sembrerebbe che non viene effettuata alcun tipo di pulizia.
Siamo di fronte ad un condizione che riteniamo insostenibile per il danno subito sia dai lavoratori che aspettano risposte per quanto riguarda il proprio futuro occupazionale, sia per quei lavoratori che devono lavorare in condizioni precarie di pulizia del posto di lavoro e il silenzio a corredo dell’intera vicenda è preoccupante e necessita di interventi immediati. Solleciteremo nuovamente un riscontro alla grave problematica rappresentata perché Precarietà e Salute sono due problematiche importanti da dover affrontare e in questo periodo di crisi sociale economica e sanitaria non possiamo assolutamente permettere che il profitto o la mancanza di risorse possano giustificare incertezza e allentare l’attenzione sul diritto alla salute.


Segretari Generali provinciali
FILCAMS CGIL CALTANISSETTA (Nuccio Corallo)
FP CGIL CALTANISSETTA
(Angelo Polizzi)

Continua a leggere

Flash news

Mudaro neo segretario degli edili della Uil

Pubblicato

il

Francesco Mudaro è il nuovo Segretario Generale della FenealUil Sicilia Centrale, la Federazione degli edili della Uil che racchiude le province di Agrigento, Caltanissetta Enna e Ragusa. Mudaro subentra all’uscente Francesco De Martino (attuale Segretario Regionale Feneal Uil), eletto Tesoriere della Federazione. L’elezione di Francesco Mudaro è avvenuta durante i lavori del diciottesimo congresso territoriale che si sono svolti sabato scorso presso un noto locale di Pergusa. La nuova Segreteria Territoriale comprende, oltre a Francesco Mudaro, Nunzio Mangione, Giorgio Gintoli, Andrea Festa, Rosario Consiglio e Giovanni Cravotta. Presidente dell’Assemblea Territoriale è stato eletto Francesco Iudici. Al diciottesimo congresso territoriale sono intervenuti Ignazio Baudo della Segretaria Uil Sicilia e Area Vasta, Vito Panzarella Segretario Generale FenealUil Nazionale. Tra i tantissimi temi affrontati nel suo intervento, Panzarella si è soffermato in modo particolare sul recente rinnovo del Contratto Nazionale di Categoria e sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro, vera emergenza nazionale: “Per noi viene prima di tutto la vita, il rispetto della vita e della dignità del lavoro.  Le ragioni economiche non possono prevalere sulla vita,  salute e sicurezza non sono costi aggiuntivi ma un grande investimento che serve a tutelare il lavoratore e alzare il livello di qualità delle stesse aziende”, ha concluso Vito Panzarella.

Continua a leggere

Sindacale

Lorefice presidente del Comitato della Piccola Industria di Sicindustria Caltanissetta

Pubblicato

il

Caltanissetta – Domenico Lorefice è il nuovo presidente del Comitato della Piccola Industria di Sicindustria Caltanissetta. Classe ’63, Lorefice è amministratore delegato della Lorefice & Ponzio srl, azienda con sede a Gela che, da oltre cinquant’anni, opera nell’ambito delle problematiche connesse all’inquinamento marino da idrocarburi, approntando un sistema organizzato di servizi per l’antinquinamento e il disinquinamento delle acque portuali e costiere e che, negli ultimi anni, ha ampliato la propria attività occupandosi anche dei sollevamenti.

Vicepresidenti saranno Marcello Maira (Azienda Agricola Maira Bio) e Matteo Consoli (Co.Ve.Ca. srl). Completano la squadra Franco Indorato (Semedorato srl) e Rosa Iudici (Di Marca service srl).

“Mi sono sempre dedicato al lavoro con grande passione – commenta Lorefice – e credo nel valore dell’impresa come unico strumento per fare crescere un territorio. È per questo che ringrazio il presidente di Sicindustria Caltanissetta, Gianfranco Caccamo, per questa opportunità che rappresenta per me una nuova entusiasmante sfida che affronterò in assoluta sinergia con i colleghi che mi affiancheranno. Il tema del credito rappresenta sicuramente una priorità soprattutto per la piccola industria, ma nella mia agenda ci sono cinque parole attorno alle quali ruota il futuro: legalità, efficienza, innovazione, digitalizzazione e green. Ed è su queste che intendo puntare il mio lavoro all’interno di Sicindustria, perché le ritengo indispensabili per la crescita del nostro sistema produttivo”.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852
Informazioni Pubblicitarie