Seguici su:

Cronaca

Telecamere che non perdonano: scoperta un’altra discarica abusiva

Pubblicato

il

Occhi puntati sul tematica ambientale e sulle discariche. Dopo due settimane dall’inizio ultimo blitz arriva un’ altra segnalazione e conseguente provvedimento nei confronti di un titolare di impresa della zona industriale. La Procura della Repubblica di Gela, nell’ambito del Procedimento Penale n. 1535/2021 R.G.N.R. Mod. 21, ha concluso le indagini preliminari nei confronti del legale rappresentante, nonché nei confronti del Responsabile Qualità, Salute, Sicurezza e Ambiente ed il Responsabile Gestione Rifiuti di una società operante all’interno della zona industriale di Gela.

Più nel particolare, a seguito di apposita attività di telerilevamento, effettuata da personale della componente aerea del corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, veniva accertata la presenza di rifiuti di vario genere in aree di estensione rispettivamente 400 mq e 700 mq, le quali venivano prontamente sottoposte a vincolo probatorio.

Si è proceduto nei confronti dei soggetti di cui sopra ai sensi e per gli effetti dell’articolo 256, comma 2, del d.lgs 152/2006, nonché degli articoli 81 cpv, 110 c.p, contestando la condotta antigiuridica del deposito incontrollato di rifiuti, costituiti da rottami ferrosi, lamiere, materiali plastici e sfabbricidi. L’attività investigativa  è stata effettuata dai militari della Capitaneria di porto di Gela congiuntamente al personale del Nucleo Operativo Ecologico del Comando Carabinieri per la Tutela Ambientale e Transizione Ecologica di Palermo, nonché a personale dell’Agenzia Regionale Protezione Ambientale siciliana

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Scontro frontale sulla Ss 115 in zona Manfria

Pubblicato

il

Incidente frontale sulla strada statale 115 in zona Manfria. Per motivi ancora in corso di accertamento da parte degli agenti di polizia accorsi sul posto, due auto sono venute in collisione. L’urto è stato talmente violento che una delle auto coinvolte si è ribaltata finendo oltre il ciglio della strada come si vede dalla foto di copertina. E’ stato chiamato ad intervenire anche il servizio sanitario a mezzo ambulanze per il trasporto in ospedale dei feriti che comunque non versano in condizioni preoccupanti. Traffico veicolare rallentato e regolato dalla polizia.

Continua a leggere

Cronaca

Processione bloccata per oltre mezz’ora dalle auto in sosta

Pubblicato

il

Succede tutto lì. In quella piazza Municipio che di tante grazie ha tanto bisogno. E invece la Madonna delle Grazie non passerà davanti al Palazzo di Città…perché ci sono le auto parcheggiate. La processione che era partita puntuale ed aveva mantenuto un passo accelerato, è rimasta bloccata per oltre 30 minuti, stremando ulteriormente i fedeli che hanno patito il caldo e gli odori della spazzatura sparsa per le vie non pulite alla perfezione. Niente vigili urbani. I pochi che hanno aderito al progetto ‘straordinario’, sono impegnati al lungomare e la DIGOS ha ordinato che per motivi di sicurezza il fercolo non può passare per una strettoia che si crea quando la strada è occupata dalle auto in sosta. Roba di Gela… La solita organizzazione. Adesso le forze dell’ordine ordine stanno elevando le multe ma la processione scende per la via Bresmes. La benedizione al Municipio non ci sarà…..

Continua a leggere

Cronaca

Grave incidente fra una jaguar ed un autobus: ferito trasportato in elisoccorso

Pubblicato

il

Un gravissimo incidente stradale si è verificato poco dopo le 20 sulla ss 417 all’ altezza di villa Fabrizio. Una jaguar guidata da un professionista gelese si è scontrata con un pullman della sais, coinvolta anche una smart. Sul posto è intervenuto l’ elisoccorso per il trasporto del ferito nell’ ospedale Sant’ Elia di Caltanissetta dove è stati ricoverato per le ferite riportate.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852