Seguici su:

Spettacolo

The Look of the Year Italy 2022, 10 candidate volano alle finali nazionali

Pubblicato

il

Un’esplosione di bellezza, freschezza e giovinezza; un arcobaleno di colori e di entusiamo da parte di un pubblico accorso numeroso nella nuova cornice del Belvedere di viale Mediterraneo che la visto sfilare oltre cento ragazze per il ‘The Look of the Year Italy 2022’. Dieci candidate volano alle finali nazionali.

Il fashion event “The Look of the Year Italy 2022 organizzato dalla Face Models MDM, agenzia di moda e spettacolo esclusivista del concorso di cui direttore nazionale è il gelese Mario D’Ovidio, ha raccolto il favore di un pubblico ricco e variegato. Un vero spettacolo dove protagonista è stata la bellezza: quella della giovani che si sono messe in gioco, quella del sito e quella dell’organizzazione che ha dato vita ad un evento inusuale per la città provata da tante negatività e che ha restituito il gusto dell’eleganza e della gioia. Musica, look estivi, movenze aggraziate nella passerella con vista mare.

Le aspiranti modelle in gara che hanno sfilato lungo il belvedere di viale Mediterraneo sotto l’occhio attento dei numerosi spettatori sono state scelte nei mesi precedenti attraverso i casting tenuti in tutta Italia e le selezioni in più regioni. Ieri sera, oltre ad una selezione regionale che riguardava 10 candidate, altre 15 candidate si sono contese il posto alle pre-finali nazionali. Chi supererà quest’ultimo step rappresenterà l’Italia nella finale internazionale si terrà il 23 ottobre al casinò di Sanremo e si confronterà con le bellissime di altri 50 stati del Mondo.
La giuria era variegata, composta da modelle professioniste, stilisti, tra cui Eva Sciascia, stilista gelese, un agente di moda, una coreografa, la direttrice organizzativa Veronica Caruso ed una parte di giuria popolare. Special guest e madrina della serata Setena Petralia.

Valorizzare la bellezza è da sempre punto focale della Face Models MDM che punta a realizzare eventi di alto profilo nel mondo della moda e dello spettacolo ,scommettendo nella magnificenza della propria città. L’evento, patrocinato dal Comune di Gela, è stato presentato da Angelo Palermo accompagnato dalla modella pre-finalista mondiale Aurora Solarino.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Rubriche

Oggi inizia la nuova stagione teatrale: di scena ‘Pipino il Breve’

Pubblicato

il

Apertura scoppiettante della nuova stagione al Teatro Eschilo di Gela. La serata inaugurale è fissata per oggi 27 novembre 2022 alle ore 18:00 ed è affidata alla maestria del grande Tuccio Musumeci, che porterà in scena la commedia musicale “Pipino il Breve” di Tony Cucchiara con Tuccio Musumeci.

Spettacolo simbolo del Teatro Siciliano nel mondo, “ Pipino il breve ” viene rappresentato da una compagnia composta da più di venti artisti, tra attori, musicisti e ballerini. Commedia , ma non solo” Pipino il breve ” è uno spettacolo dove l’attore e il cantante si fondono, accompagnati da folli danze che coinvolgono lo spettatore e lo tengono incollato alla poltrona per tutta la durata dell’esibizione.

 Tuccio Musumeci ed il cast di attori, cantanti e ballerini, che mettono in scena lo spettacolo senza tempo sulla storia di Pipino il BreveBerta la Piedona e la nascita dell’imperatore Carlo Magno.
Lo spettacolo – prodotto dal Teatro della Città, con la regia di Giuseppe Romani, le musiche di Tony Cucchiara, le coreografie di Silvana Lo Giudice, le scene e i costumi di Francesco Geracà, le armature di Fiorenzo e Davide Napoli (Marionettistica F.lli Napoli) –  vede in scena, oltre al mattatore Musumeci nel ruolo del titolo, la compagnia del Teatro della Città composta da (in ordine alfabetico): Cosimo Coltraro (Morando di Ribera), Massimiliano Costantino (Marante, scudiero di Falista), Laura De Palma (La Lamentatrice), Evelyn Famà (Falista, figlia di Belisario), Lydia Giordano (Berta dal “Gran Piede” figlia dei regnanti d’Ungheria), Margherita Mignemi (Il Cacciatore Lamberto), Emanuele Puglia (Filippo, Re d’Ungheria), Olivia Spigarelli (Belisenda, Regina d’Ungheria). Completano il cast: Dario Castro, Aurora Cimino, Francesca Coppolino, Lorenza Denaro, Andrea Di Falco, Alba Donsì, Gabriele Manfredi, Andrea Pacelli, Gabriele Rametta, Claudia Sangani, Giorgia Torrisi. Musicisti e cantastorie sono Flaminia Castro, Roberto Fuzio, Francesco Messina, Alessandro Pizzimento.
Una compagnia variegata che, grazie alla vitalità della musica e attraverso le tecniche tipiche dell’opera dei pupi, propone la vicenda dell’avventuroso matrimonio fra Pipino il Breve e Berta d’Ungheria, detta dal grande piede. Una storia in cui 13 quadri caratterizzati da vicende vivaci e colorate si susseguono seguendo un ritmo incalzante e coinvolgente per un musical dalle radici antiche ma sempre attuale e capace di coinvolgere il pubblico di ogni età.

L’obiettivo di questo spettacolo è quello di divertire, aiutato dalla vitalità della musica, raccontando la storia di Pipino, re dei francesi utilizzando tecniche che ricordano l’Opera dei Pupi. Lo spettacolo si propone di raccontare una storia allettante e stimolante, attraverso attori del calibro di Tuccio Musumeci , che si divertono a intrattenere il pubblico con colpi di scena e immancabili sotterfugi.

La storia:

Il racconto di Pipino il Breve e Berta la Piedona fa un passo indietro e narra la nascita di Carlo Magno che Cucchiara declina a sua volta sotto forma di commedia musicale. Musiche e parole, in siciliano, sono dell’artista agrigentino (con la collaborazione, per il testo, di Renzo Barbera).
Il musical è ambientato nel Medioevo, in Francia. Il re Pipino il Breve, vecchio e senza figli, vuole sposare Berta, figlia del re di Ungheria. Durante il viaggio verso la Francia per le nozze, però, Falista – malvagia figlia del conte Belisario, che assomiglia moltissimo a Berta – ordina al suo scudiero di uccidere la promessa sposa per sostituirsi a lei. Dopo sette anni, non avendo mai avuto notizie della figlia, i reali di Ungheria si recano in visita in Francia e scoprono l’imbroglio. Che fine avrà  fatto Berta? Sarà  davvero morta? Una tela portata a corte da un mercante rivelerà  che è ancora viva. Ristabilite la verità  e la giusti­zia, Pipino e Berta convoleranno finalmente a nozze. Dalla loro unione nascerà  Carlo Magno.

Continua a leggere

Spettacolo

Gli appuntamenti con la musica

Pubblicato

il

Ecco gli appuntamenti con la musica delle prossime domeniche:

Domenica 6 novembre 2022

Concerto lirico:

Francesca Sapienza (soprano)

Annalisa Mangano (pianoforte)

Domenica 13 novembre 2022

Concerto del L’AM Trio

Giuseppina Sipala (violino)

Michele Claudio Ragusa (clarinetto)

Cristina Gianino (pianoforte)

Domenica 20 novembre 2022

Recital del pianista

Riccardo Alma

Continua a leggere

Spettacolo

Appuntamento con la musica

Pubblicato

il

Alle Mura Federiciane di Gela, plesso Santa Maria di Gesù, domani alle 19.15 è previsto il Concerto del Trio formato da Sachika Ito (soprano), Carmelo Dell’Acqua (clarinetto) e Davide Sciacca (chitarra).

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852