Seguici su:

Attualità

Inaugurata nuova sede dell’Ordine dei medici di Caltanissetta

Pubblicato

il

Il mese di marzo 2024 comincia con l’inaugurazione della parte appena ristrutturata della sede dell’OMCeO di Caltanissetta in via Enrico Medi.

Nella zona dedicata agli uffici è stato creato uno spazio più funzionale, moderno, ampio e luminoso grazie all’utilizzo di pareti di vetro e dei toni chiari intervallati, seguendo l’estro dell’architetto Angelo Piampiano, da piccoli tocchi di colore. Questo intervento di ristrutturazione permette di completare il restyling della sede, dove era già stata rinnovata in passato la sala conferenze, che da anni ormai ospita gli incontri di formazione e non solo organizzati dall’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Caltanissetta.

Si fa spazio dunque all’innovazione, così come racconta il presidente dell’Ordine nisseno Giovanni D’Ippolito: “Oggi abbiamo inaugurato la sede dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri recentemente ristrutturata. Perché questa ristrutturazione? Perché dobbiamo sempre farci trovare al passo con i tempi e i tempi impongono assolutamente un rinnovamento non solo nei locali, come è visibile -prosegue- ma anche della tecnologia. Noi abbiamo innovato molto anche la parte tecnologica proprio per dare ai nostri iscritti la possibilità di trovarsi pronti per le sfide del terzo millennio”.

La cerimonia di inaugurazione ha visto la partecipazione del Consiglio dell’Ordine, di numerosi medici del territorio, ma anche delle autorità. “La cosa molto importante di oggi- sottolinea ancora il Presidente D’Ippolito- è proprio il lavoro sinergico tra le istituzioni che si è evinto proprio dalla presenza dei massimi rappresentanti delle varie istituzioni, istituzioni civili, istituzioni militari e istituzioni naturalmente religiose con la benedizione dei locali da parte di S. E. Mons. Russotto Vescovo, che ringrazio sentitamente”. 

Il tradizionale taglio del nastro ha permesso così di accogliere ufficialmente i presenti nei nuovi locali appena benedetti dal Vescovo della Diocesi nissena. La cerimonia di inaugurazione si è poi conclusa nella sala conferenze dove il Presidente Giovanni D’Ippolito ha preso la parola per illustrare il grande lavoro svolto e l’impegno nei confronti dei propri iscritti. A rivolgere un saluto ai presenti anche l’Assessore Regionale alla Sanità Giovanna Volo, il Sindaco di Caltanissetta Roberto Gambino, il Commissario Straordinario dell’Asp nissena Salvatore Lucio Ficarra, il Questore della Provincia di Caltanissetta Pinuccia Albertina Agnello e il Vescovo della Diocesi nissena Mons. Mario Russotto. “Una nuova sede significa ricostituire un cenacolo –afferma al termine dell’evento Mons. Russotto- e siccome questa sede è anche molto luminosa, molto accogliente, con questi spazi aperti, con i vetri, sono come la cripta del cuore dove ognuno è chiamato ad entrare, perché se non incontra sé stesso, se non cura sé stesso non può curare gli altri. Deve ritrovare il suo volto e la sua serenità per essere verso i pazienti, verso gli ammalati irradiazione di serenità e la sede è un cenacolo perché qui ci si incontra, ci si incontra – ribadisce ancora il Vescovo della Diocesi di Caltanissetta- ci si confronta e ognuno impara a mettere le sue forze, le sue energie, la sua intelligenza insieme a quella degli altri, al servizio di tutti

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Virginia Vespo presidente dei cuccioli Lions

Pubblicato

il

Cambio della guardia alla guida dei cuccioli Lions. A Roberto Crisafulli subentra Virginia Vespo.

L’ investitura è avvenuta nel corso di una cerimonia alla presenza dei lionisti adulti. Madrina della nuova presidente, Valentina Licata che da mesi Giuda il Lions Ambiente Territorio e Cultura che segue personalmente le attività della cellula più giovane del club service.

“Accogliamo con gioia i nuovi piccoli soci – ha detto la presidente Licata – Lorenzo Barone , Chiara Cannizzaro e Miriam Turco, pronti a unirsi a noi nel nostro impegno per la comunità. Insieme, continueremo a diffondere solidarietà e altruismo con entusiasmo e divertimento, poiché è nella condivisione che troviamo la vera ricchezza.

Con questo CLUB abbiamo l’opportunità di fare la differenza, di dimostrare che anche le mani più piccole possono costruire grandi cose. Siate curiosi, creativi e soprattutto, sostenetevi a vicenda. La vostra unione sarà la chiave per aprire le porte della solidarietà e mostrare al mondo che l’empatia e l’amore sono le vere forze che possono cambiarlo.

Il presidente uscente Riccardo Crisafulli ha ricordato i service del suo mandato e la gioia nel realizzarli.
A Virginia, che oggi inizia un viaggio straordinario, un’avventura del cuore che la vedrà, in qualità di presidente, protagonista di un’impresa di solidarietà.

Non sei sola in questo percorso, ma circondata da tutti i soci e dal tuo staff, uniti sotto il nome di squadra, pronti a spargere gentilezza e aiuto a chi ne ha più bisogno. La cerimoniera Anna Bruscia e la segretaria Matilde Cannizzaro saranno sicuramente all’altezza del compito da svolgere.
Ieri sera abbiamo svolto il primo service, previsto nel suo programma, facendo una donazione, da parte di tutti i presenti, per un’iniziativa umanitaria che porta aiuti umanitari laddove ce n’è più bisogno e a chi ha più bisogno: i bambini!

Con il contributo, di solo 2 euro, si potrà acquistare un kit di 168 bustine di alimento terapeutico, una di terapia salvavita in grado di guarire un bambino in stato di grave malnutrizione e un kit di ben 10.000 compresse per purificare l’acqua, che offrono una soluzione immediata ed efficace, che protegge i bambini dal rischio di malattie mortali legate proprio all’uso di acqua sporca”.

La giovanissima presidente ha annunciato che nel suo programma intende continuare ad attenzionare il tema dell’Ambiente . Ecco il programma completo:

Continua a leggere

Attualità

Il progetto Lungomare è ok, ora si va all’appalto

Pubblicato

il

Un obiettivo raggiunto tra mille difficoltà e che ad un certo punti rischiava anche di sfumare. Ora il sindaco Lucio Greco esulta nel dare la notizia che “il progetto di riqualificazione del Lungomare Federico II che parte dalla Capitaneria di porto e arriva sino al lido “La Conchiglia”, ha ricevuto gli ultimi pareri positivi da parte della Sovrintendenza, del Demanio marittimo e del Genio civile.

“Adesso possiamo veramente dire che tutto è pronto per far partire i lavori. Voglio esprimere la mia più grande soddisfazione – dice il primo cittadino- per la realizzazione di un’opera che cambierà il volto della città di Gela e potrà contribuire al rilancio del settore turistico. Un sentito ringraziamento a tutti coloro – assessore, dirigente, Rup, progettista e tecnici – che mi hanno sostenuto in tutto il difficile e complesso lavoro e mi hanno permesso di portare a termine un così prestigioso e importante risultato per la città”.

Archiviati i tanti ostacoli chè è stato necessario superare ora bisognerà appaltare i lavori entro giugno.

Continua a leggere

Attualità

All’Arci inaugurato uno sportello d’ascolto contro il caporalato

Pubblicato

il

Uno sportello di ascolto anticaporalato è stato inaugurato stamattina nella sede dell’Arci di via Maurizio Ascoli.

Si tratta di uno dei presidi fissi previsti dal progetto InTRATTAbili, promosso da un ampio partenariato guidato da ARCI Basilicata e di cui fanno parte nella nostra Isola anche ARCI Sicilia, l’Associazione I Girasoli di Mazzarino ed il Comune di Pachino. Il progetto è sostenuto da Fondazione con il Sud. Quello di Gela è il secondo sportello in provincia, dopo quello attivato alcuni mesi fa a Caltanissetta, in via Rampolla.

Il progetto intende creare in Basilicata, Sicilia e Campania, un sistema integrato di transizione al lavoro dignitoso e di integrazione socio-economica per vittime o potenziali vittime di sfruttamento lavorativo impiegate nel settore agricolo e nell’ambito domestico e di cura alla persona. Lo farà attraverso un lavoro di mappatura del fenomeno del caporalato e l’attivazione di una rete di sportelli che avranno lo scopo di raccogliere le richieste di aiuto e attivare percorsi di orientamento personalizzati per le persone beneficiarie. Questi percorsi avranno lo scopo di tutelare i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori ma anche favorirne l’integrazione sociale e comunitaria mediante il coinvolgimento in attività sociali, ricreative e laboratoriali che saranno co-progettate con gli stessi destinatari.

In Sicilia le provincie in cui saranno attivati i servizi previsti dal progetto sono quelle di Trapani, Siracusa e Caltanissetta. È possibile, inoltre, segnalare casi di sfruttamento lavorativo anche al numero verde per titolari di protezione internazionale, servizio gratuito gestito dall’Arci Nazionale; prevista anche l’attivazione di uno sportello donna, per un’attenzione specifica alla tutela delle donne lavoratrici.

Alla presentazione dello sportello di Gela sono stati invitati a partecipare rappresentanti delle Istituzioni del territorio, del sindacato e del Terzo Settore, poiché è fondamentale la collaborazione tra i diversi soggetti impegnati nel territorio nel campo della tutela dei diritti e dell’inclusione sociale.

I contenuti e gli obiettivi del progetto e le attività dello sportello sono stati illustrati da Francesca Coleti, responsabile nazionale Terzo Settore ed Economia sociale di ARCI; Giuseppe Montemagno, presidente ARCI Sicilia; Calogero Santoro, presidente Associazione I Girasoli, e Luciana Carfì, presidente del Circolo ARCI Le Nuvole.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852