Seguici su:

Politica

Adriana Canestrari è la responsabile regionale Disabilità della Democrazia Cristiana nuova

Pubblicato

il

Adriana Canestrari è la responsabile regionale Disabilità della Democrazia Cristiana nuova. La coordinatrice del partito a Partinico ha ricevuto l’ulteriore nomina dal Commissario regionale, Salvatore Cuffaro. “Ringrazio il commissario per la nomina regionale e tutto il meraviglioso gruppo di Partinico, con il quale lavoriamo da più di un anno a testa china e alla pari, rispetto ad un progetto politico che vuole ricreare le basi di una politica dal rigore morale. Una politica – prosegue Canestrari – che più che populista, si propone popolarista, intesa come stare tra la gente”.
Adriana Canestrari è da anni impegnata nel sociale e nel volontariato, portando avanti, attraverso le associazioni, attività di sensibilizzazione, tutela e programmazione nel territorio per l’abbattimento delle barriere architettoniche, culturali e sociali, anche attraverso interlocuzioni con le Istituzioni.
“Ritengo che questa nuova nomina possa essere lo startup di un’attività seria e concreta rispetto alle tantissime problematiche irrisolte che persistono e che attanagliano e rendono ancora più difficile il tema della disabilità in Sicilia – dichiara Canestrari -. Non possiamo chiudere gli occhi e far finta di nulla per come, purtroppo negli ultimi anni, hanno fatto i governi regionali sul tema della disabilità. Rendere agevole la vita è un diritto per loro e le loro famiglie, ancor prima che un dovere delle Istituzioni”.
“Non si comprende – continua la Canestrari – come mai i governi regionali e nazionali non si accorgano delle tantissime difficoltà presenti e persistenti. Ed è proprio questa circostanza che mi sprona ancor di più ad impegnarmi in questo nuovo incarico. Che tale nomina di prestigio la riceva dalla Democrazia Cristiana è anch’esso fatto di importanza rilevante per me. Sono pronta, quindi, a dare il mio massimo sforzo al fianco di Totò Cuffaro per un progetto politico come quello della Democrazia Cristiana che – conclude – si propone una Sicilia che vuole respirare aria nuova, aria di cambiamento e di competenza”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica

CasaPound in tutte le piazze d’Italia ed a Gela per dire no alle privatizzazioni

Pubblicato

il

Gela – CasaPound Italia in Sicilia ha scelto un luogo simbolo: la bioraffineria Eni di Gela che è in Europa modello di avanguardia per la produzione di energia pulita.

Il “genio” tricolore nel settore, rappresentato dall’azienda del cane a sei zampe, fu fondato dallo Stato Italiano nel 1953 sotto la direzione di Enrico Mattei.

Quel Mattei a cui fa riferimento il Piano varato da questo Governo che parla di sovranità e di indipendenza, soprattutto, energetica e che invece, nel silenzio generale, vuole svendere asset strategici, come la stessa Eni, Poste Italiane, Trenitalia, in perfetta continuità coi governi di sinistra e tecnici. 

Ecco che in tutte le piazze d’Italia in questo fine settimana il movimento della tartaruga frecciata ha radunato militanti e cittadini per dire no alle privatizzazioni previste dal Governo. La cessione di pezzi di società pubbliche ai privati è un attacco, l’ennesimo, contro settori su cui si basa la stabilità della Nazione.

L’Italia non si svende, e questo è solo l’inizio delle mobilitazioni per dire un no definitivo a qualsiasi tentativo di privatizzazione della Nazione.

Continua a leggere

Politica

Udc. Liborio Pirello coordinatore cittadino a Caltanissetta e Antonio Campione vice

Pubblicato

il

Caltanissetta – In una sala gremita di partecipanti alla presenza del coordinatore regionale On. Decio Terrana e del coordinatore provinciale Aldo Allia, si è tenuto un incontro presso la nuova sede dell’ U.D.C di Caltanissetta. 

L’ evento ha messo al centro della discussione l’ importanza della dottrina sociale della Chiesa e l’ impegno sociale in politica come elemento caratterizzante per tutti coloro che credono in un’ ispirazione cristiana della politica animata dal desiderio di impegnarsi per il bene comune. 

Durante l’ incontro si è parlato anche dell’ importanza delle nuove tecnologie e dell’ intelligenza artificiale, tematiche sempre più attuali e in continua evoluzione con notevoli risvolti sulla vita dell’ uomo. 

L’attenzione dei presenti si è focalizzata anche sull’ attuale dibattito relativo all’ autonomia differenziata verso cui l’ U.D. C ha assunto una ferma posizione di contrarietà perché metterebbe in serio rischio l’unità nazionale e la coesione sociale. L’ assemblea all’unanimità ha approvato le nomine del Dott. Liborio Pirello a coordinatore dell’ UDC della Città di Caltanissetta e dell’Avv. Antonio Campione, vice coordinatore provinciale della Provincia di Caltanissetta augurandogli un proficuo lavoro nell’ interesse del partito e del territorio nisseno.

“L’ U.D.C cresce non solamente con le adesioni – ha detto il coordinatore regionale Decio Terrana – ma anche con la partecipazione attiva dei propri aderenti attraverso confronti e dibattiti, un partito deve creare le condizioni per la crescita politica e culturale attraverso anche momenti concreti di sano dibattito e di serio confronto sui principali temi dell’ attualità, auguro al vice coordinatore provinciale Campione e cittadino Pirello ma anche ai dirigenti locali di poter operare nell’ interesse dello sviluppo sociale e politico delle comunità locali con grande impegno e generosità.

Continua a leggere

Flash news

Tutti insieme punta sul turismo e le zone balneari

Pubblicato

il

Puntare sullo sviluppo del turismo cominciando dalle zone balneari. Dal gruppo di “Tutti insieme” presieduto da Alessandro Vella arriva la proposta di un tavolo di concertazione con l’Ati idrica e Caltaqua.

A lanciarla è il vice presidente Vito Fraglica al termine di un incontro tenuto dal movimento in cui diversi residenti hanno chiesto chiarezza sui lavori per la rete idrica che sono in corso e  principalmente sul sistema fognario,  progetto atteso da anni. 

 Si è deciso di spingere sul governo regionale perché  attivi  uno specifico piano finanziario a copertura anche della rete fognaria. <Per questo motivo vogliamo farci promotori di un potenziale progetto di massima da portare direttamente sul tavolo dei competenti assessorati regionali alle infrastrutture e all’energia, nonché facendoci allo stesso tempo diretti interpreti del bisogno della comunità di un pieno ed efficace impiego degli attuali fondi assicurati dal Pnrr

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852