Seguici su:

Attualità

Associazione H reclama spiagge e mare accessibili a disabili

Pubblicato

il

A Gela, nonostante lo splendido litorale esteso per circa 20 km, non vi siano spiagge accessibili a persone disabili o comunque con difficoltà motorie. L’ associazione H   ritiene indispensabile permettere ai cittadini gelesi diversamente abili di fruire del mare al pari di tutti gli altri. <La presenza di spiagge accessibili non è soltanto un segno di civiltà, etica e progresso, ma rappresenta, altresì, il rispetto della normativa vigente> – scrivono  al sindaco gli avvocati Emanuele Maniglia e Flavia Cascino ricordando che  tutte le spiagge e tutti gli impianti di balneazione devono rispettare il requisito della visitabilità come prescritto dalla legge 5 febbraio 1992, n. 104 secondo cui “le concessioni demaniali per gli impianti di balneazione ed i loro rinnovi sono subordinati alla visitabilità degli impianti ai sensi del decreto del Ministro dei lavori pubblici 14 giugno 1989, n. 236, di attuazione della legge 9 gennaio 1989, n. 13, e all’effettiva possibilità di accesso al mare delle persone handicappate”. Quindi, non solo le spiagge libere, ma anche gli stabilimenti balneari devono essere ex lege accessibili a tutti. Gli stabilimenti devono dotarsi di impianti e attrezzature per disabili, anche alla luce delle leggi che impongono obblighi a strutture turistiche come hotel, villaggi, campeggi e, appunto, stabilimenti balneari per rispondere alle esigenze del turismo e delle spiagge accessibili a persone disabili, anziane o con difficoltà motorie. È chiaro che non è sufficiente la presenza di un singolo accesso, in 20 km di spiaggia, atteso che il disabile, al pari di tutti gli altri cittadini, ha il diritto di scegliere il luogo dove rilassarsi, fare il bagno e prendere il sole. Avere un solo accesso significherebbe ghettizzare i diversamente abili e violare principi fondamentali sanciti dalla stessa costituzione. Per gli avv. Emanuele Maniglia e Flavia Cascino è necessario prepararsi per tempo alla prossima stagione estiva. È necessario, sin da subito, pianificare, progettare e organizzare interventi finalizzati all’accessibilità delle spiagge gelesi in modo da renderle fruibili a tutti già dal mese di giugno. Bisogna imparare dagli errori! Quindi non si deve attendere l’avvento della stagione estiva per porre in essere azioni concrete poiché, in tal modo, si darebbe vita ad un ritardo e a conseguenze di impossibile risoluzione.  

Le richieste al Comune sono queste: attrezzare le spiagge libere dotandole di passerelle che arrivino fino alla battigia, sedie JOB, piazzali per installare ombrelloni e lettini adeguati e, ove possibile, garantire la presenza di volontari o operatori per assistenza. Ovviamente, anche gli ingressi in spiaggia devono essere accessibili e adatti al passaggio di carrozzine e sedie a rotelle. È indispensabile eliminare ostacoli all’uopo installando rampe, scivoli, pedane e, comunque, qualsiasi accorgimento utile a facilitare gli spostamenti e le attività di tutte le persone, disabili compresi. D’altronde, tutto ciò che si chiede con questa lettera è già da anni presente in realtà vicine come Licata, Avola, Portopalo di Capo Passero, Lido di Noto ecc. Perchè non averle anche a Gela? I due avvocati invitano l’amministrazione comunale ad astenersi da interventi sommari, insufficienti e solo in conclusione della stagione balneare, sollecitando interventi immediati e tempestivi da parte della stessa al fine di rendere Gela inclusiva e capace di soddisfare le esigenze di tutti. È avvilente ed imbarazzante per tutti sapere che i disabili gelesi sono costretti a recarsi presso altre località turistiche dotate di spiagge accessibili.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Nord chiama sud in favore degli agricoltori: domani incontro

Pubblicato

il

Non si ferma la battaglia del movimento Sud Chiama Nord che si è intestato l’ impegno a favore degli agricoltori. Il coordinamento regionale si terrà domani alle ore 10 presso il San Paolo Palace di Palermo.

Il Coordinamento regionale è composto dai membri delle segreterie provinciali e da quindici rappresentanti assegnati ai comitati in proporzione al numero di iscritti su base regionale al 4 febbraio 2024 (secondo metodo d’Hondt).

Sono inoltre membri del Coordinamento regionale, se iscritti al Partito nella regione: i Deputati/Consiglieri e gli Assessori Regionali; il Presidente della Regione; i Parlamentari Nazionali ed Europei.

Il Coordinamento regionale così individuato procederà ad eleggere al suo interno il Coordinatore regionale. Con una successiva votazione, il Coordinamento regionale eleggerà al suo interno diciotto membri della segreteria regionale, di cui farà parte anche il Coordinatore. Nell’ambito della segreteria saranno individuati, su proposta del Coordinatore, tre Vice Coordinatori, un Tesoriere ed un Responsabile dell’organizzazione.

L’assemblea rappresenta un momento fondamentale per il movimento Sud Chiama Nord, durante il quale verranno prese decisioni cruciali per il futuro dell’organizzazione e per il perseguimento degli obiettivi politici e programmatici.

Continua a leggere

Attualità

Il Rotary percorre la ‘Via degli scrittori’

Pubblicato

il

Una giornata dedicata alla cultura per il Rotary Club Gela.

Numerosi soci, accompagnati da diversi ospiti non rotariani hanno partecipato al percorso culturale lungo la “Via degli Scrittori”.

Hanno voluto far parte di questa esperienza indimenticabile anche il P.D.G Titta Sallemi, il P.D.G. Giovanni Vaccaro e l’assistente del Governatore, per la nostra zona, Tiziana Amato nonché Marilia Turco.

L’organizzazione è stata affidata dal Presidente Dottor Silvio Scichilone al Socio Segretario Biagio Parisi, originario di Racalmuto, cittadina che ha dato i natali al grande Leonardo Sciascia, coadiuvato, come sempre dall’impeccabile Prefetto Ing. Francesco Giudice.

Siamo stati amorevolmente accolti dalla professoressa Angela Martorana, anche lei originaria del luogo.

Dopo una visita ai principali monumenti della città ed in particolare alla Fondazione Leonardo Sciascia ed al Teatro “Regina Margherita” ed al castello Chiaramontano il gruppo è stato ricevuto dal Sindaco, arch. Vincenzo Maniglia, presso il palazzo di città ospitato nell’ex convento di Santa Chiara.

Dopo un pranzo a base di piatti tipici del luogo, il gruppo si è trasferito ad Agrigento, lungo l’itinerario della “Via degli Scrittori” nella città del grande Luigi Pirandello. A tal proposito ci si è trasferiti in località “Caos” per visitare la sua casa natale divenuta casa museo.

Interessante visita in particolare delle stanze del piano superiore con vista sulla campagna circostante a Lui molto cara, che ospitano interessanti oggetti personali, fotografie, onorificenze, recensioni, lettere, manoscritti, prime edizioni di libri con dediche autografe, locandine delle opere più famose e il vaso greco servito per traslare le Sue ceneri dal cimitero del Verano ad Agrigento! Concludendo la bellissima ed intensa giornata si può affermare che il Rotary ha offerto a quanti hanno partecipato, l’opportunità che, percorrendo la “ Via degli Scrittori”, hanno avuto la possibilità di esplorare le terre che hanno ispirato generazioni di autori, poeti e scrittori avvicinandoli alle loro vite, calpestando la terra ed i luoghi da loro calpestati ed alle loro visioni uniche del mondo.

Continua a leggere

Attualità

Impianti Srr: sì alla manutenzione di spazi verdi e rotatorie

Pubblicato

il

Prima botta e risposta e alla fine la Impianti Srr Ato 4 accoglie la richiesta del Sindaco e dice sì alla manutenzione di spazi verdi e rotatorie.

“Apprezzo e accolgo con favore l’apertura e la disponibilità dei Sindaci della Impianti Srr Ato 4 Cl Sud ad intervenire sugli spazi verdi e le rotatorie così come auspicato da tempo. Dopo la prima interlocuzione avuta con i dirigenti della Impianti Srr nei giorni scorsi, il Cda della Srr4 ha autorizzato l’assunzione di nuove forze e di conseguenza l’ampliamento dell’organico, dando il via libera agli interventi su rotatorie stradali e spazi verdi trascurati. Sono certo che entrambe le misure daranno una immagine più bella della nostra città”.

Lo ha detto il Sindaco Lucio Greco alla notizia della decisione di programmare attività nei comuni soci tenendo conto del numero degli abitanti, con Gela in prima fila. Prevista anche la realizzazione di piccoli parchi gioco e la riqualificazione di quelli già esistenti.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852