Seguici su:

Flash news

Il sindaco non ha la maggioranza neanche per prelevare una delibera dall’ordine del giorno

Pubblicato

il

Come al solito la maggioranza del sindaco Greco non ha la forza per andare avanti da sola.Ieri , in apertura di seduta, il totale dei consiglieri presenti era di 13 su 24.

I lavori sono iniziati con la consigliera Ascia che ha informato il consiglio della adesione al movimento civico Rinnova.

Poi si doveva passare all’esame del regolamento sulle case abusive già trattati in minima parte nell’ultima seduta.

Il consigliere Totò Incardona ha chiesto però di prelevare l’atto sulla ricognizione periodica delle partecipate che aveva una scadenza di 24 ore ma il consigliere di Fratelli d’Italia Totò Scerra ha fatto presente la cattiva abitudine dell’amministrazione di portare in aula atti che stanno per scadere e ha annunciato che non avrebbe preso parte alla votazione. La maggioranza non ce l’ha fatt ad andare avanti e sul prelievo si è pure astenuto il capogruppo di Forza Italia Saro Trainito.Non c’era comunque il numero legale. Erano rimasti in dieci in aula compreso il presidente della seduta Paola Giudice che fa parte dell’opposizione.

Quindi rinvio di un’ora. In sintesi Greco non ha la maggioranza neanche per prelevare una delibera dall’ordine del giorno e trattarla prima. La sua coalizione regge ( ma non sempre) solo in seconda convocazione.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Un rumore strano avvertito da tutta la città

Pubblicato

il

Un rumore avvertito in tutta la città simile a quello di una pentola in ebollizione. Chi si trovava nei pressi della bioraffineria ha visto uscire vapore

Tanta paura e preoccupazione tra i cittadini .Si pensa che l’episodio riguardi un problema alle valvole di sfiato degli impianti industriali.

Continua a leggere

Flash news

Rogo alla villa confiscata alla mafia:il sindaco stigmatizza il silenzio della politica

Pubblicato

il

Rogo alla villa confiscata alla mafia: in città non se ne parla.Come se non fosse accaduto nulla. Non ne parla la politica. Per il sindaco Lucio Greco questo silenzio é pesante come un macigno.

“Mi dispiace dover constatare come l’attentato incendiario ai danni della villa confiscata alla mafia e destinata, per fini sociali, all’associazione onlus “Casa Rosetta”, sia stato ignorato da quasi la totalità della classe politica gelese. Non mi sembra, questo, un bel modo di iniziare la nuova competizione elettorale” – esordisce il primo cittadino in una sua nota in cui evidenzia che “la classe politica non può ignorare che la nostra è una città ad alto rischio e non può lanciare il messaggio che certi problemi non riguardano la nostra funzione”.

“In questi giorni di frenetiche consultazioni- sottolinea il primo cittadino- di tutto si è parlato, ma di questo grave episodio, nessuno ha fatto sentire la propria opinione e il proprio sostegno alle forze dell’ordine e alla magistratura. Ci si è comportati, insomma, come se ci trovassimo di fronte a un fatto di ordinaria delinquenza e non invece di fronte ad un fatto inquietante ed emblematico di una certa cultura che spetta a noi respingere e combattere”.

“Non riuscire a cogliere certi preoccupanti segnali di manifesta illegalità, equivale a lanciare messaggi di totale sfiducia nelle istituzioni. Lo Stato c’è e ha dimostrato di esserci; spetta alla politica dimostrare di essere al suo fianco, nella convinzione che certe battaglie si vincono se si marcia tutti dalla stessa parte. Su tutto possiamo dividerci, ma non su questo”- conclude

Continua a leggere

Flash news

Lombardo chiama a raccolta gli autonomisti nisseni a villa Peretti

Pubblicato

il

Rappresentanza e partecipazione politica.Le sfide per il futuro: questo tema è stato dato alla conferenza programmatica del Movimento per l’autonomia nel Nisseno. Il leader degli autonomisti Raffaele Lombardo ha voluto che l’incontro si tenesse a Gela.

Appuntamento sabato 9 marzo alle 16.30 a villa Peretti con amministratori, consiglieri comunali, segretari di partito, sindacalisti. Cosa ci si aspetta da Lombardo? Che giri le carte, sgomberi il campo da ogni ambiguità e indichi ai suoi la via da seguire alla luce del sole per le prossime Amministrative.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852