Seguici su:

Attualità

It-Alert: alle 12 l’esperimento di allarme della Protezione Civile

Pubblicato

il

E’ tutto pronto in Sicilia per attivare It- Alert. Dalla sala operativa della Protezione civile si dirama la comunicazione per avvisare la popolazione per l’It Alert delle ore 12. Niente paura: è solo un modo per ricordare alla gente la nuova sperimentazione delle 12.

C’è una nuova tecnologia di cui si serve la Protezione Civile nazionale, si chiama It -Alert. La pubblica assistenza Procivis protezione civile di Gela ha comunicato che in ossequio alla direttiva del Dipartimento Regionale della protezione civile, il 5 luglio prossimo a partire dalle 12 si terrà una sperimentazione su scala regionale.

Su milioni di cellulari sta per arrivare un messaggio di allarme per una grave emergenza. Ad un orario ancora da stabilire, gli smartphone di milioni di cittadini italiani suoneranno, anche se impostati in modalità silenziosa, annunciando una situazione di gravissimo pericolo, una catastrofe imminente o in corso. Ma i cittadini possono stare tranquilli: si tratta soltanto di un test. Come avvenuto lo scorso 23 aprile nel Regno Unito, anche l’Italia si prepara infatti alla sperimentazione di un sistema di allerta chiamato “It-Alert”.

Sul sito della Protezione civile nazionale, ci sono tutte le informazioni. Sono state definite con le Regioni le date per la sperimentazione. “Il sistema si attiva nei casi di gravi emergenze o eventi catastrofici imminenti o in corso.

Il servizio It-alert dirama a tutti i telefoni cellulari presenti in una determinata area geografica un allarme pubblico tramite un messaggio di testo che contiene informazioni utili sullo scenario di rischio e sulle relative misure di autoprotezione ad adottare rapidamente”. Il messaggio viene notificato sul dispositivo “da un suono d’allarme udibile anche se il cellulare è silenziato”

L’obiettivo del test è quello di far conoscere It-Alert come nuovo sistema di allarme pubblico che, in caso di gravi emergenze e catastrofi imminenti, potrebbe raggiungere i territori interessati. In questa fase non si entra nel dettaglio dei rischi e dei comportamenti da tenere. Le tipologie di rischio che vengono, al momento, previste dalla direttiva ai fini dell’utilizzo di It-alert sono questi:

maremoto generato da un sisma;

collasso di una grande diga;

attività vulcanica, relativamente ai vulcani Vesuvio, Campi Flegrei, Vulcano e Stromboli;

incidenti nucleari o situazione di emergenza radiologica;

incidenti rilevanti connessi con sostanze pericolose in stabilimenti soggetti al decreto legislativo 26 giugno 2015, n. 105;

precipitazioni intense.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Un sorriso e un raggio di sole per i disabili dell’Aias di Borgo Manfria

Pubblicato

il

Un cantante neomelodico gelese Cristian Giuliani con Saveri, un trapper napoletano di Catania, regaleranno con le loro esibizioni musicali un momento di spensieratezza e di gioia agli assistiti dell’Aias di Borgo Manfria.

L’iniziativa a scopo benefico, e quindi assolutamente gratuita, è stata resa possibile grazie al manager Francesco Catania.

Appuntamento, dunque, Venerdi 21 Giugno 2024 ore 10.00, a l’A.I.A.S. di Borgo Manfria-Gela con questa bellissima iniziativa per donare un sorriso e un raggio di sole ai disabili di Gela.

Continua a leggere

Attualità

Finanziato asilo nido per 2,5 milioni

Pubblicato

il

Il sindaco uscente Lucio Greco ha reso noto che Gela si è piazzata in posizione utile nella graduatoria che riguarda il finanziamento di nuovi asili nido.

Il progetto finanziato riguarda la riconversione in asilo nido di un edificio esistente in contrada costa Zampogna.

Il finanziamento ha un importo di 2.520,00 € e l’appalto è previsto entro il prossimo ottobre.

Continua a leggere

Attualità

Ztl, da domani in centro, da giovedì al Lungomare: gli orari

Pubblicato

il


Parte da domani la Ztl in centro storico e da giovedì anche al Lungomare

Domani, mercoledì 19 giugno in Corso Vittorio Emanuele, dalle 18,00 a mezzanotte nel tratto che va dall’incrocio con via Marconi e piazza Martiri della Libertà

Da giovedì 20 giugno a lunedì 30 settembre dalle ore 20,00 alle 02,00 (corso Vittorio Emanuele);

Da giovedì 20 giugno a domenica 15 settembre dalle ore 20,00 alle 02,00 (Lungomare da incrocio tra via Vasile e Bretella Borsellino).

Area pedonale H24 al Lungomare

Riguardo il Lungomare Federico II di Svevia da giovedì 20 giugno e fino al 15 settembre nel tratto tra via Vasile e Bretella Borsellino non si potrà sostare con le auto 24 ore su 24.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852