Seguici su:

Attualità

Palio dell’Alemanna: dopo due anni più scintillante che mai

Pubblicato

il

Una delle edizione più belle del ‘Palio dell’Alemanna- Eraclea in festa’, giunto alla IV edizione. Dopo la pausa di due anni la manifestazione ha assunto una veste ancora più imponente. L’iniziativa è della Federazione Storica Siciliana, in collaborazione con il Gruppo Archeologico Geloi e gli Sbandieratori di Gela, e con il Patrocinio del Comune di Gela

Un nuovo evento storico che impreziosisce il Palio dell’Alemanna, organizzato negli anni dal locale gruppo archeologico nell’ultimo week-end ha cambiato per due giorni il volto della città. I variopinti costumi medievali e la novità degli Sbandieratori hanno dato vita ad un Villaggio Storico con mercanti ed artigiani, arena di combattimento per adulti e per bambini, poligono di tiro con arco e la grande Falconeria. Quest’anno non ha avuto luogo la parata dei cavalli.

Per la prima volta, la federazione storica siciliana, istituisce Il palio degli sbandieratori e tutto parte proprio da Gela

Dopo due giorni di eventi il palio degli sbandieratori si è tenuto davanti la chiesa madre

Questi i risultati:

Per quest’anno vince il Palio porta Marina rappresentata da Ferdinando baldacchino

Seconda classificata porta Licata rappresentata da Valter Miccichè

Terza classificata porta Caltagirone rappresentata da Pino Lentini

Quarta classificata porta Vittoria rappresentata da Luigi Maria Nasonte

Per quest’anno vince il Palio porta Marina rappresentata da Ferdinando baldacchino

Seconda classificata porta Licata (Valter Miccichè)

Terza classificata porta Caltagirone (Pino Lentini)

Quarta classificata porta Vittoria (Luigi Maria Nasonte).

Bisogna aggiungere per dovere di cronaca che il gruppo sbandieratori di Gela attraverso un piccolo gruppo ha partecipato, contemporaneamente, alla VI edizione di meravigliosamente Jacopo presso il comune di Lentini

Il Villaggio si è aperto sabato alle 18,30. Alle ore 19,30 l’uscita dalla Chiesa di S. Agostino il Corteo Storico con gruppi provenienti da tutta la Sicilia. Dopo aver sfilato per le vie principali del centro storico, sono arrivati davanti la Chiesa Madre per la “Notte dell’Alemanna”: dalle ore 22 una serie di spettacoli che oscillano dalla Danza ai Musici e Sbandieratori, dai falconieri al giocoliere. Peccato che le luminarie fossero ancora spente e il pubblico anche impreparato.

Ieri Le luci sono state accese, il Corteo dei Reali con a seguito la Corte. Giunti in piazza, il pubblico ha potuto assistere al Palio dell’Alemanna. Quattro sbandieratori rappresenteranno le antiche quattro porte della Città di Gela, e attraverso il lancio delle bandiere e le loro
esibizioni, saranno giudicati da una giuria che nominerà il vincitore del Palio 2022. I Reali poi hanno consegnare il Palio al vincitore e a premiare tutti i partecipanti.


Una manifestazione rinnovata e ampliata, che rappresenta una ripartenza, dopo gli anni delle pandemia durante i quali le idee sono maturate ed hanno dato i risultati per far diventare il Palio dell’Alemanna un grande evento storico, culturale ed artistico di tradizione a Gela.
I gruppi partecipanti alla manifestazione sono stati: Ass. “Cavalieri delle Torri Nere” di Enna:

Ass. “Nocte Tempore” di Paternò CT; Ass. “Regia Medievalis” di Milazzo ME

Giocoliere del Fuco “Tony il Vichingo”; Gruppo Archeologico “Geloi” di Gela CL

ruppo equestre “Equites Maenarum” Cavalieri di Mineo ; Gruppo Medievale “MonteSanGiuliano – Erice” di Erice Trapani

Gruppo Storico “Hespero” di Catania; Gruppo Storico “Sicularagonensia” di Randazzo CT

Musici e Sbandieratori “I.C. Edmondo De Amicis” di Randazzo CT, Sbandieratori di Gela CL

Tamburi d’Aragona di Randazzo CT, Tamburi di Militello Val di Catania

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Dura prova per gli atleti dell’Atletica Gela ad Agrigento

Pubblicato

il

Agrigento – Fatica estrema quella a cui sono stati sottoposti i dodici atleti dell’ Ads Atletica Gela, così come i mille partecipanti alla 14^edizione  della maratonina di Agrigento che si è svolta oggi con partenza dal lungomare di San Leone e passaggio all’ interno della fantastica Valle dei templi.

Il caldo di piena estate è la grande umidità hanno messo a dura prova tutti i partecipanti, tanti i ritiri che però non hanno riguardato i nostri atleti che hanno percorso tutti i 21 km previsti e qualcuno ha pure sfiorato il podio come Ilva Cicarelli quarta nella categoria SF60 e nonno Angelo Mendola quinto nella categoria SM70.

Da segnalare le grandi prestazioni di Antonio Saviano classificato sempre più a suo agio in questa distanza e di Rino Infuso e Francesco Migliore.

Buone anche le prove di Emanuele Maganuco, Tiziana Scicolone, Federico Matta, Lidia Granvillano, Francesco Alessi, Francesco Cagnes e Mirko Maniglia che nonostante un’infortunio ha avuto la tenacia di concludere la gara.

Prossimo appuntamento con il gran prix di maratonine Sicilia il 28 aprile in occasione della mezza maratonina del vino che si corre a Marsala

Continua a leggere

Attualità

Colta da infarto, strappata alla morte ringrazia i soccorritori e i medici

Pubblicato

il

Colta da infarto viene soccorsa immediatamente dai volontari della Protezione civile ProCivis guidata da Luca Cattuti. Al pronto soccorso si rendono conto subito della gravità della situazione e la donna viene trasportata a Caltanissetta. Un intervento tempestivo e professionale che le ha salvato la vita.

Ora la donna ha voluto ringraziare tutti e lo ha fatto sia pubblicamente che con messaggi privati agli interessati.

“Vorrei solo pensare che sia stato solo un brutto sogno scrive nel suo profilo social-
martedì mattina Dio mi ha fatto rinascere. Ringrazio Dio …ringrazio chi mi è stato vicino.Nei momenti difficili si capisce il valore delle persone”

Continua a leggere

Attualità

I Lions club di Gela uniti per fare del bene alla città

Pubblicato

il

I clubs Lions di Gela uniti nella presenza viva sul territorio in linea con le linee guida dell’ associazione di servizio diffusa in tutto il mondo per le sue attività in campo medico, scientifico, culturale, sociale, ecologico ed umanitario.

Hanno lavorato. Hanno fatto del bene alla città: quello vero! Niente parole ma fatica in allegria e olio di gomito per rendere Gela più bella e solidale.

Hanno dedicato la giornata domenicale baciata dal sole per presentare al pubblicoe le attività, per aumentare la fascia di popolazione che li conosce suggerendo che prenda in considerazione la possibilità di entrare a farne parte.

“Impegno sociale, solidarietà senza confini, promozione salute, salvaguardia dell’ambiente”: sono queste le parole d’ordine del Lions Day, che ogni anno si celebra in tutto il mondo per festeggiare il Lions International, la più grande organizzazione umanitaria a livello mondiale. Il Lions Day in poche parole per i Lions è mettere in pratica il loro motto “We Serve”.


Domenica 14 aprile, in occasione del Lions Day, Gela si è trasformata in un grande hub dedicato alla sensibilizzazione e alla promozione del benessere della collettività. I tre Lions club di Gela insieme ai giovani Leo ed ai piccoli cuccioli , sono stati protagonisti di una giornata ricca di iniziative e attività volte a diffondere consapevolezza su tematiche di grande attualità e a offrire servizi concreti ai cittadini.


Dalle 9:00 alle 13:00, i soci Lions, coadiuvati da medici ed esperti, hanno offerto screening gratuiti per la glicemia alla cittadinanza, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul diabete e il controllo della pressione sia presso l’ ambulatorio in piazza Salandra sia presso i campi da tennis dell’Eschilo club. Contemporaneamente i giovani Leo del Golfo di Gela ed i piccoli cuccioli del CUBS Club Gela ATC hanno provveduto alla pulizia dell’arenile: il risultato è stato quello di riempire parecchi sacchi di rifiuti che avrebbero inquinato il mare.


Durante queste due attività in una struttura sportiva locale, si è svolto un torneo di Padel che ha coinvolto parecchi soci dei club Gela Host presieduto da Giovanni Iozza, Lions del golfo di Gela presieduto da Alessandro Guarnera e del Club Gela ATC con Valentina Licata, il Leo club del golfo di Gela con Salvatore Nastasi ed il Lions dei cuccioli con la nuova presidente Virginia Vespo, per raccogliere fondi da donare alla fondazione Lions International.

Inoltre sono state fatte raccolte di alimenti donati alla chiesa San Giovanni Evangelista di Gela;

occhiali usati che verranno spediti alla fondazione per essere puliti, riparati e classificati a seconda della gradazione, quindi successivamente distribuiti dai volontari Lions nei paesi in via di sviluppo; libri per bambini da donare a Case famiglie della città.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852