Seguici su:

Flash news

Servizio rifiuti in house: per Greco il ritardo non è colpa del Comune

Pubblicato

il

In consiglio comunale il sindaco rispondendo ad un’interrogazione dell’intergruppo di Unità progressista sul servizio sui rifiuti ha detto che “i ritardi nell’avviso del servizio in house non sono addebitabili al Comune. Tutto è deciso e programmato dalla Srr e la Impianti non ha completato l’acquisto del parco mezzi e l’assunzione del personale”.

“Per completezza devo dire – ha sottolineato il sindaco – noi abbiamo un ritardo nella sottoscrizione del contratto per le vicende del bilancio ma appena la Srr ci manderà il Pef del servizio rifiuti e il consiglio comunale lo approverà, l’indomani andremo a firmare il contratto”. Greco insomma ha ribadito il contenuto della sua ordinanza di proroga alla Tekra contro cui Srr ed Impianti stanno ricorrendo al Tar definendone il contenuto “surreale”. La consigliera progressista Virginia Farruggia ha replicato che il sindaco dice cose non vere, che il Pef nulla c’entra con il ritardo del servizio e l’ennesima proroga alla Tekra perché prima bisogna sottoscrivere il contratto. “La Impianti perché dovrebbe agire se non ha un contratto ? – ha sottolineato la consigliera Farruggia – ha già fatto tanto acquistando il 50% dei mezzi”. La consigliera ha anche contestato il fatto che non ci sono controlli sulla sicurezza del cantiere e sullo stato dei mezzi.Il sindaco ha risposto che non è compito del Comune.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash news

Esulta il Pd da Palermo a Gela

Pubblicato

il

Esultanza in casa Pd da Palermo a Gela. “Giuseppe Terenziano Di Stefano, candidato sindaco del centrosinistra, è il nuovo sindaco di Gela. E’ la dimostrazione che quando il centrosinistra sceglie candidati di qualità, c’è un progetto chiaro per la città e e i partiti compiono scelte di spessore nella composizione delle liste,viene premiato dagli elettori”. Lo dichiara il segretario regionale del PD Sicilia, Anthony Barbagallo a proposito delle amministrative a Gela.

Il componente della segreteria nazionale dei Dem Peppe Di Cristina è soddisfatto per la grande vittoria del Centro Sinistra.

” Si apre una nuova Stadgione per Gela.
Il dato Del Pd dimostra che è un Partito vivo e che nel campo largo possiamo battere le destre” – dice mentre si fa fotografare con il leader del M5S Nuccio Di Paola con cui condivide l’idea del campo largo.

Continua a leggere

Flash news

Chiuse le elezioni del 2024:Terenziano Di Stefano sindaco con un eccezionale 61%

Pubblicato

il

Alle 18.15, poco più di tre ore dopo l’avvio dello scrutinio, è arrivato il risultato definitivo.

Terenziano Di Stefano è sindaco con 13.717 voti pari al 61% contro il 39% di Grazia Cosentino che ha ottenuto 8.739 voti. Le schede bianche sono state 66, quelle nulle 260.

Una vittoria schiacciante e fuori da ogni previsione in questi termini. Per il centrodestra una sconfitta pesante che evidenzia che la coalizione non c’è a Gela ed è da rifondare. Colpa dei traditori della coalizione? L’errore è stato scegliere un candidato tecnico? Il non avere fatto una scelta condivisa dal territorio ma maturata nei salotti palermitani? Queste ed altre cose dovranno chiedersi gli sconfitti.

Nella coalizione di Di Stefano gli riconoscono di aver saputo tenere unito il gruppo ma anche di aver saputo parlare al cuore della città.Una vittoria degli alleati ma prima di tutto del candidato.

Continua a leggere

Flash news

Ecco la nuova composizione del consiglio comunale

Pubblicato

il

Con l’elezione di Di Stefano la composizione del consiglio vede i 15 seggi di maggioranza così divisi: in pole position il PD con sei seggi (Gaetano Orlando, Giuseppe Fava, Antonio Cuvato, Giuseppe Moscato, Lorena Alabiso, Maria Grazia Fasciana) seguito da Una buona idea (Massimiliano Giorrannello, Davide Sincero, Floriana Cascio, Rosario Faraci Giovanni Giudice), Quattro seggi al M5S per Vincenzo Tomasi, Paola Giudice, Francesco Castellana e Lucia Lupo.

I nove seggi dell’opposizione sono così divisi: uno per Grazia Cosentino, uno per FI (Antonino Biundo) , 1 per FdI (Sara Cavallo) , 1 per la Dc (Armando Irti), 1 per Lega – Lista Cosentino (Angelo Caci), 1 per Moderati – Rinnova (Giuseppe Guastella), 1 per Avanti Gela (Gabriele Pellegrino), 1 per la lista Totò Scerra sindaco ( Totò Sammito), e 1 per il laboratorio PeR Paolo Cafà.

Ma Italia viva recrimina un seggio per il suo primo degli eletti

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852