Seguici su:

Attualità

Attività pastorali in zona rossa: ok alle messe, ma catechesi possibili solo online

Pubblicato

il

In seguito all’ordinanza della Regione con cui Gela è diventata zona rossa, almeno fino al prossimo 31 gennaio, anche la chiesa locale ridisegna le proprie iniziative. È il vicario foraneo don Lino Di Dio a comunicare le modifiche alle attività ecclesiali e pastorali: «Dopo essermi confrontato con il vescovo – spiega – siamo giunti insieme alla decisione di limitare al massimo le nostre attività. Le sante messe festive e feriali si potranno celebrare regolarmente, con un numero massimo di partecipanti corrispondente a quello determinato secondo le norme previste nel protocollo vigente stipulato tra la Cei e il governo. Fuori dagli orari delle celebrazioni, le chiese potranno rimanere aperte per la preghiera personale. L’attività caritativa potrà proseguire, garantendo, previo utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e pieno rispetto del distanziamento sociale, l’ascolto e l’attività di consegna dei generi di prima necessità e di distribuzione di pasti caldi d’asporto».

Per recarsi in chiesa i fedeli dovranno essere sempre minuti di autocertificazione. Per quanto riguarda catechesi e altre attività parrocchiali di gruppi, associazioni, movimenti e oratori, «sono sospese in presenza ma, laddove possibile, potranno proseguire in modalità online». Un invito a utilizzare gli strumenti di comunicazione via web per condividere momenti di preghiera e riflessione: sarà interessante capire chi accoglierà la sfida del digitale, utilizzando questo periodo per rinnovare e rinnovarsi. «Si raccomanda a tutti i fedeli – ha concluso il vicario foraneo della città – di limitare le uscite e di rispettare scrupolosamente le vigenti norme per il contenimento del contagio».  

(Nella foto d’archivio, una panoramica di Piazza Umberto I con la Chiesa Madre)

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

“Settimana della sicurezza e delle legalità”

Pubblicato

il

La Polizia di Stato e l’Arma dei Carabinieri di Gela, hanno incontrato gli alunni dell’istituto Comprensivo Giovanni Verga nell’ambito del progetto di educazione Civica “La settimana della sicurezza e delle legalità”.

Dopo l’incontro con il Commissario della Polizia di Stato, Filletti e il Capitano dell’Arma dei Carabinieri, Mangione, i bambini della scuola dell’infanzia hanno potuto vedere da vicino i mezzi delle Forze di Polizia, posando per delle foto ricordo.

Continua a leggere

Attualità

Il profilo personale e politico di Di Stefano a Lo dico alla radio

Pubblicato

il

Sarà Terenziano di Stefano in corsa alle prossime elezioni Amministrative per il ruolo di sindaco di Gela, il protagonista dell’odierna puntata di Lo dico alla radio in onda alle 18:40; insieme a lui, in studio, il supporter Giuseppe Gallo.

Sarà tracciato, nelle ultime puntate che precedono le votazioni, il profilo personale e politico dei cinque candidati che potranno interagire con gli ascoltatori e rispondere alle domande che saranno formulate nelle chat delle piattaforme del programma.

Previsto un affondo sul programma politico, prospettive e strategie per raggiungere gli obiettivi fissati a breve, medio e lungo termine.

“Lo dico alla radio” condotto dalla giornalista Fabiola Polara sarà come sempre on air sulle frequenze di Radio Gela Express e Radio Vittoria Express e in diretta streaming sulle pagine social di Radio Gela Express, il Gazzettino di Gela, Hermes Tv e Radio Vittoria Express.

E’ possibile partecipare al programma come ospiti, scaricando e compilando l’apposito modulo sul sito de ilGazzettinodiGela.it e inviarlo tramite pec a info@ilgazzettinodigela.it.  

Continua a leggere

Attualità

Il Lions di Niscemi dona la Campana della Vita al reparto di oncologia

Pubblicato

il

Nel reparto di oncologia dell’ospedale Vittorio Emanuele c’è adesso la Campana della Vita. Un dono del Lions club di Niscemi, presieduto da Francesco Montalto, che ha voluto arricchire il reparto con questo nuovo segno di speranza: la campana verrà infatti suonata ogni volta in cui un paziente concluderà il suo percorso di terapia: “Rintocchi, suon di gioia, note di vita” si legge nel quadretto donato dal club, sul quale è posta la campana.

Una piccola cerimonia svolta alla presenza del governatore del distretto Lions 108yb Daniela Macaluso. Ad accogliere la donazione è stata la Farc&C presieduta da Angela Lo Bello, da sempre impegnata nelle attività di volontariato in reparto, dal direttore dell’Uoc Roberto Valenza e dal direttore sanitario di presidio Valeria Cannizzo.

Ad organizzare l’iniziativa Isabella Gueli, socia del club, con cui è forte il rapporto di collaborazione come confermato anche dalla donazione di parrucche per le pazienti che si sottopongono alla terapia. Presenti ovviamente i volontari dell’associazione e gli infermieri del reparto.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852