Seguici su:

Flash news

Il regolamento della discordia è stato approvato

Pubblicato

il

Quattro ore di dibattito, un paio di sospensioni dei lavori ed alla fine il consiglio comunale ha approvato il regolamento sul trasporto dei disabili con 11 voti favorevoli, 2 astenuti ed il no del PD.

Il dibattito si è svolto in un clima teso con i civici  che hanno mostrato il dente avvelenato verso l’assessore Nadia Gnoffo. Il sindaco è rimasto per tutta la seduta mentre tra il pubblico a vigilare c’erano i vertici di Forza Italia. 

 Lo scoglio più duro è stato quello dell’emendamento sulla gara unica per il servizio, di trasporto ai centri di riabilitazione e a scuola sostenuto dai civici che la  dirigente Maria Morinello ha bocciato due volte.

Alla fine è passata la gara separata inserendo anche altre 4 opzioni previste dalla legge.Il regolamento c’è.

Ora la maggioranza dovrà curare le sue ferite ed affrontare la prova più dura del bilancio bocciato da revisori. Il sindaco pure la mozione di sfiducia.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Pescatori licatesi temono danni dal progetto Argo e Cassiopea

Pubblicato

il

I pescatori di Licata temono di essere danneggiati dal progetto Argo e Cassiopea e perciò hanno inscenato un sit in silenzioso davanti al municipio, per chiedere di essere ascoltati dal sindaco.

Sostengono.che il lavoro della nave incaricata dall’Eni che sta posando delle tubare sul fondale del mare licatese, finisca per causare seri danni alla marineria.

Su iniziativa del sindaco hanno ottenuto un incontro a Palermo mercoledì alle 14.30 con l’assessore regionale alla pesca , Eni e l’autorità portuale.

Da Licata partiranno due bus con i pescatori.

Continua a leggere

Flash news

Tablet a 5 scuole gelesi con le restituzioni dei parlamentari del M5S

Pubblicato

il

Sono 5 le scuole gelesi che beneficeranno del progetto del Movimento Cinquestelle “Facciamo scuola digitale”.

Lo ha reso noto il senatore Pietro Lorefice.

Il piano presentato da Giuseppe Conte con un post sui social prevede la distribuzione di 1700 computer a 198 scuole pubbliche che ne avevano fatto richiesta e che sono stati acquistati attingendo dal milione di euro restituito dai parlamentari pentastellati.

“È un contributo all’innovazione digitale – ha detto il sen. Lorefice – ma anche un messaggio che mandiamo al Governo per dire che sulla scuola non si possono fare tagli ma si devono fare investimenti”

Continua a leggere

Cronaca

Arresti a Gela e a Niscemi

Pubblicato

il

Quattro provvedimenti dell’autorità giudiziaria restrittivi della libertà personale, sono stati eseguiti a Gela dalla Polizia.

Un trentunenne è stato posto in regime di detenzione domiciliare, con provvedimento della Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’appello di Caltanissetta, poiché condannato a un anno e nove mesi di reclusione per i reati di possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli e false dichiarazioni sulla identità personale; un 22enne, è stato condotto ai domiciliari dopo essere stato condannato alla pena residua di un anno e quattro mesi di reclusione per i reati di omicidio e porto abusivo di armi. Nei confronti di un 39enne, affidato in prova ai servizi sociali e sottoposto a misura alternativa della detenzione domiciliare, la Procura della Repubblica Presso il Tribunale di Gela ha disposto la carcerazione dovendo scontare la pena ad un anno e undici mesi: più volte si è reso responsabile di evasione. Un 29enne, che si trovava sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, su disposizione del Gip presso il Tribunale di Agrigento, è stato condotto in carcere poiché si è reso più volte autore di evasione.

A Niscemi, nel corso dei servizi finalizzati alla prevenzione e repressione del traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, gli agenti hanno tratto in arresto un 24enne nella flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di cannabinoidi. Il giovane è stato trovato in possesso di circa 190 grammi di hashish e della somma in contanti di 2.500 euro, probabile provento dell’attività illecita di spaccio.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852