Seguici su:

Attualità

La provincia di Caltanissetta tra i territori coinvolti nel progetto BEST

Pubblicato

il

La provincia di Caltanissetta è tra i territori coinvolti nel progetto BEST, Build European Solidarity today, che lo scorso 9 novembre ha portato a Lubiana, in Slovenia, 36 tra insegnanti ed educatori provenienti da Italia, Spagna, Francia, Polonia, Slovenia, Croazia, per la conferenza internazionale sull’educazione globale.
All’interno della delegazione dell’ARCI, partner italiano del progetto, guidata dalla responsabile Carla Scaramella, erano presenti Roberta Lanzalaco e Denise De Stena dell’Associazione Strauss di Mussomeli, che durante lo scorso anno scolastico hanno coordinato le attività realizzate dal progetto in 3 scuole di Gela e
Mussomeli, il Primo Istituto Comprensivo diretto dalla Prof.ssa Rosalba Marchisciana, l’Istituto Superiore
Sturzo diretto dalla Dott.ssa Concetta Rita Cardamone, e l’istituto Superiore Virgilio diretto dal Dott. Vincenzo
Maggio. Esperienze condivise durante la conferenza che è stata l’occasione per attivare uno scambio
interessante di buone pratiche e contribuire attivamente alla costruzione di una solidarietà europea che passa
necessariamente attraverso i sistemi educativi e scolastici.
“Partecipare a un progetto di tale importanza ed estensione ed essere presenti ad una conferenza internazionale
– sottolinea Roberta Lanzalaco, impegnata nel progetto anche nel gruppo di coordinamento nazionale di ARCI

  • di sicuro segna un momento di crescita assoluta dei territori coinvolti che, vivendo la quotidianità in contesti
    rurali o non godendo di numerose opportunità, hanno potuto confrontarsi con altre esperienze e sistemi europei,
    sentendosi dunque attori globali di un cambiamento locale”.
    Durante le attività di workshop, si è infatti discusso del ruolo cardine che la scuola riveste in relazione
    all’educazione globale alla cittadinanza. Il dibattito, che ha palesato aspettative e necessità, si è rivelato un
    ottimo strumento per settare nei mesi a venire il lavoro che educatori e insegnanti devono continuare a fare nei
    loro territori e comunità affinché con un’azione mirata e locale si possano cogliere e realizzare le sfide che
    l’agenda europea pone.
    Il progetto BEST proseguirà per tutto l’anno scolastico 2021-2022, coinvolgendo ancora in Italia le comunità
    scolastiche di 6 provincie tra cui Caltanissetta.
    “Per il nostro territorio è una opportunità notevole riuscire a fare rete con altre realtà associative ed educative –
    evidenzia Giuseppe Montemagno, presidente territoriale di ARCI Caltanissetta –perché ci permette di offrire ai
    nostri giovani e alle nostre comunità occasioni importanti di confronto e di crescita. In questo momento la
    provincia di Caltanissetta è interessata da ben 5 progetti nazionali e internazionali dell’ARCI che coinvolgono
    giovani, cittadini stranieri, anziani, scuole e che si integrano con le tante attività che i nostri Circoli
    quotidianamente continuano a portare avanti per promuovere la socialità e la cultura. Un lavoro notevole che
    mettiamo a disposizione delle comunità locali con l’obiettivo di guardare al futuro, tutti insieme, in una chiave
    diversa”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

Comitato di San Giacomo pulisce la scalinata – letamaio

Pubblicato

il

In una città sporca, invasa da erbacce in centro come in periferia, quando le segnalazioni e richieste d’intervento all’ente pubblico restano lettera morta, ecco che arriva l’azione volontaria dei comitati di quartiere o di semplici cittadini a mettere una pezza.Iniziative “fai da te” che si stanno diffondendo a macchia d’olio. Ieri mattina è sceso in campo il comitato di quartiere di San Giacomo: alcuni componenti con scope, palette e sacchetti hanno liberato da erbacce e rifiuti la scalinata di via Giufrida agli angoli con le vie Gioberti e Rattazzi. L’immagine di letamaio , evidente nella foto scattata prima dell’intervento ” fsj da te” è stata cancellata dalla buona volontà dei cittadini.

Continua a leggere

Attualità

Luigi Costa nuovo presidente del Lions del Golfo di Gela

Pubblicato

il

Un direttivo giovane attento alle tradizioni del Protocollo. Con lo sfondo imponente del Castello di Falconara, si è tenuta la XVII CHARTER del Lions Club del Golfo di Gela. Dopo la presentazione del cerimoniere, in apertura della serata sono entrati a far parte della famiglia lionistica Gaetano D’ Arma, Paolo Grimaldi e Carmelo Giudice. Il presidente uscente Francesco Trainito ha tracciato un bilancio dell’ anno sociale appena concluso: bilancio positivo nonostante i periodi di restrizioni da pandemia. Il treno di indumenti raccolti in poche ore, la raccolta di occhiali, i momenti culturali con le presentazioni dei libri e tante tante iniziative benefiche che hanno costellato l’ anno di vittorie finalizzate alla solidarietà verso i meno fortunati. Poi il presidente Trainito ha passato il testimone a Luigi Costa che ha presentato il suo giovane direttivo: sarà coadiuvato da Federica Casisi cerimoniere, segretario Francesco Incardona, tesoriere Rosario Spina. Primo vice presidente il Alessandro Guarnera, secondo vice presidente il Maurizio Salerno.

Ecco il momento del passaggio della campana

“Il programma delle attività sarà presentato dopo l’ estate – ha detto il presidente Costa – posso anticipare che, pur mantenendo in linea con le direttive del club internazionale che si apre al mondo, noi cercheremo di occuparci delle criticità del territorio”. Il presidente di zona Benfatti ha fornito i numeri delle attività svolte ed il Governatore Gaetano Cuda ha chiuso la serata esprimendo il suo compiacimento per la nuova organizzazione del club servire. Il direttivo è composto da giovani provenienti dal Leo club di età compresa fra i 30 ed i 35 anni.

Continua a leggere

Attualità

Esami di Stato 2022, dopo gli scritti spazio alle prove orali

Pubblicato

il

È prevista tra lunedì e martedì prossimi la “partenza” degli esami orali della Maturità 2022. Ultimate le due prove scritte, i maturandi sono alle prese con il ripasso finale in vista del colloquio che concluderà il loro percorso di studi. Se la maggior parte delle scuole ha già archiviato gli scritti giovedì, soltanto oggi invece l’esperienza si è chiusa al Liceo artistico “Majorana” diretto da Carmelinda Bentivegna.

Il Miur infatti già da diversi anni ha articolato un esame più ampio per la materia d’indirizzo dei vari corsi dell’Artistico, così gli alunni sono impegnati per 18 ore totali divise in tre giorni, nei quali hanno dovuto ideare, impostare e progettare un’opera d’arte, relazionando poi sul significato dell’opera stessa e la sua eventuale futura ambientazione.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852