Seguici su:

Cronaca

Movida a Gela, controlli della Polizia. Sanzionati tre commercianti

Pubblicato

il

I responsabili di tre esercizi commerciali di Gela, sono stati sanzionati dalla Polizia nel corso di controlli amministrativi. Due di loro avevano adibito a sala da ballo il locale nonostante fossero privi di licenza mentre un altro commerciante è stato multato per violazioni delle prescrizioni concernente la capienza del locale. I poliziotti, coadiuvati da personale della Siae, hanno eseguito ispezioni al lungomare e a Macchitella.Il titolare del primo bar è stato sanzionato perché gli agenti, all’interno dell’esercizio, privo di licenza per organizzare serate danzanti, hanno trovato musica ad alto volume e una trentina di avventori che danzavano (sanzione prevista da 258 e 1549 euro). Nel secondo esercizio i poliziotti hanno constatato la presenza di circa 300 persone che danzavano in un’area esterna del locale a fronte di una licenza per trattenimenti danzanti per la sala interna, rilasciata dal Commissariato, con capienza massima di 95 persone (sanzione prevista da 258 e 1549 euro). Analoga situazione è stata riscontrata dagli agenti del Commissariato nel terzo esercizio dove, i poliziotti, a fronte di una licenza temporanea per trattenimenti danzanti rilasciata con capienza fino a 199 persone, hanno trovato trecento persone all’interno del locale (sanzione prevista da 516 e 3098 euro).Tutti i titolari degli esercizi commerciali sono stati, inoltre, invitati a rispettare l’ordinanza comunale del divieto di somministrazione di bevande alcoliche in contenitori di vetro e di divieto di vendita di super alcolici. Il sovraffollamento dei locali, con la presenza di un numero maggiore di avventori rispetto alla normale capienza rappresenta una grossa carenza in termini di sicurezza, che nel recente passato ha portato a vere e proprie tragedie. Il Questore Emanuele Ricifari: “chiediamo ai gestori dei locali di garantire, come dovuto, il rispetto delle normative di settore dettate per la sicurezza di tutti e agli utenti di comportarsi responsabilmente. Il divertimento non deve scadere in reati e peggio in fatti che mettono in pericolo l’incolumità delle persone. Proseguiremo nei controlli e abbiamo bisogno della collaborazione di tutti”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Licata, ruba borsa a pensionata: arrestato dai carabinieri

Pubblicato

il

I Carabinieri della Compagnia di Licata, hanno arrestato, in flagranza di reato, un giovane di 33 anni, pregiudicato, ritenuto responsabile del reato di rapina aggravata.

L’uomo, intorno alle 12, a bordo di una bicicletta, ha avvicinato un’anziana donna, la quale stava percorrendo corso Umberto, una delle principali arterie cittadine dove insistono numerose attività commerciali e istituti di credito e, dopo averla violentemente strattonata a terra, le ha sottratto la borsa contenente i documenti, gli effetti personali e denaro contante.

La pattuglia dei Carabinieri, intervenuta tempestivamente sul posto, è riuscita immediatamente a identificare ed individuare l’aggressore, arrestandolo poco dopo quando era appena rientrato in casa, recuperando tutta la refurtiva e restituendola alla legittima proprietaria. Alla vittima, condotta presso l’Ospedale San Giacomo d’Altopasso, sono state riscontrate vari traumi e lesioni guaribili in 15 giorni.

Continua a leggere

Cronaca

Ruba all’interno di un’abitazione in fase di ristrutturazione: arrestato

Pubblicato

il

Vittoria – I ponteggi dei lavori di ristrutturazione sono un’ occasione ghiotta per i ladri. L’ ultimo episodio è accaduto a Vittoria. Aveva appena rubato da un cantiere allestito all’interno di una abitazione privata in fase di ristrutturazione, numerose pedane in ferro il pregiudicato arrestato giovedì scorso dagli agenti del Commissariato di Polizia.

I poliziotti, a seguito di nota di furto in atto pervenuta dalla Sala operativa, si sono portati in via Carlo Alberto, nei pressi di una abitazione privata in fase di ristrutturazione.

Sul posto, gli agenti hanno sorpreso C.V. di 24 anni, (noto pregiudicato con numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e sottoposto  alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla P.G. sempre per il reato di furto aggravato) intento a caricare all’interno del bagagliaio di un’auto, numerose pedane in ferro di proprietà della ditta edile che aveva allestito il cantiere per la ristrutturazione edilizia.

L ’uomo è stato condotto presso gli uffici di Polizia e tratto in arresto per il reato di  furto aggravato in flagranza.

 

Continua a leggere

Cronaca

Sbarcano altri 263 migranti

Pubblicato

il

Sono 263 i migranti sbarcati nelle scorse ore tra Augusta e Pozzallo. Nel porto di Augusta sono arrivati 136 stranieri soccorsi in mare dai militari della Capitaneria di porto insieme ad altri 127 condotti invece a Pozzallo. Tutti erano su un barcone in difficoltà.

Ad Augusta i migranti sono stati sottoposti ai controlli sanitari, a seguire le procedure per la loro identificazione A Pozzallo, ci sono 26 donne e 29 minori. Tre le donne in gravidanza all’ottavo mese di gestazione. Le nazionalità dichiarate sono Siria, Egitto e Pakistan. Erano parte de gruppo di circa 250 soccorso nel tardo pomeriggio di ieri da due motovedette della Guardia costiera, a una sessantina di miglia a sud est di Pozzallo.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852