Seguici su:

Attualità

Riunione in Prefettura per un Ferragosto sicuro

Pubblicato

il

Presieduta dal Prefetto di Caltanissetta Chiara Armenia, si è tenuta lo scorso 5 agosto una Riunione Tecnica di Coordinamento delle Forze di Polizia per affrontare le più rilevanti problematiche relative ai servizi di vigilanza durante l’attuale stagione estiva, in relazione alla quale è stata diramata ai soggetti coinvolti apposita circolare prefettizia.
In tale sede è stato concordato con i Responsabili Provinciali delle Forze di Polizia di assicurare un generale rafforzamento dei servizi di vigilanza e sicurezza, attesi i consueti, prevedibili esodi verso le località turistiche ed il conseguente svuotamento dei centri urbani, circostanze che sollecitano un rafforzamento delle misure generali di vigilanza, nonché il potenziamento dei servizi di prevenzione, allo scopo di incrementare le forme di contrasto delle fattispecie di reato predatorie, specie nei confronti dei soggetti più deboli.
L’attuale stagione estiva e l’approssimarsi della ricorrenza del “Ferragosto”, caratterizzata dal consistente afflusso di persone nei luoghi di richiamo turistico, richiede un particolare impegno di tutte le componenti istituzioni a vario titolo coinvolti nel sistema della sicurezza.
In tale ottica, l’esigenza di ottimizzare le risorse destinate alla sicurezza dei cittadini per meglio affrontare le criticità presenti nel territorio implica al massima collaborazione tra le Forze di Polizia territoriali e le Polizie locali, assicurando massima visibilità e presenza.
Come sottolineato nel corso della detta riunione una particolare attenzione è stata prestata ai seguenti profili:

  • vigilanza e controllo dei flussi veicolari soprattutto sulle reti litoranee statali e provinciali e, in tale contesto, particolare considerazione sarà posta verso chi si pone alla guida in stato di ebrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, particolarmente nei weekend;
  • sono stati disposti mirati controlli lungo le zone litoranee maggiormente interessate dalla movida estiva per contrastare il fenomeno dei parcheggi disordinati e irregolari, che spesso si rivelano un ostacolo alla sicurezza della viabilità ma anche di intralcio ad eventuali pubblici soccorsi (ambulanze, mezzi delle Forze di Polizia o dei Vigili del Fuoco) nonché per arginare forme di violenza, prevaricazione e bullismo;
  • analogamente sono state valutate le misure di contrasto a episodi di illegalità suscettibili di una pericolosa evoluzione, con particolare riguardo verso fenomenologie, quali il commercio ambulante e abusivo, la vendita di prodotti contraffatti e l’esercizio della prostituzione; a tal fine, specifici servizi dovranno essere avviati da parte delle Polizie locali soprattutto sui lungomari;
  • dovranno, infine, essere massimamente rafforzati tutti i servizi di soccorso pubblico per fronteggiare efficacemente ogni possibile emergenza, riservando la necessaria attenzione alle più utili forme di tutela verso le cc.dd. vulnerabilità sociali.
    Nell’anzidetta nota del Prefetto di Caltanissetta i Sindaci sono stati invitati, nell’ambito delle funzioni di cui all’art.54 del TUEL, a valutare l’adozione di apposite ordinanze a tutela dell’incolumità pubblica e della sicurezza urbana, al fine di prevenire fenomeni di illegalità nonché considerando la possibilità di rendere omogenei, in ambito provinciale, gli orari di apertura dei locali pubblici, anche allo scopo di evitare fenomeni di movimentazione notturna di giovani lungo le strade con potenziale innalzamento del rischio di incidenti connessi alla guida in stato di alterazione.
    I Vigili del Fuoco assicureranno la massima capacità operativa e funzionale del dispositivo di soccorso tecnico in caso di incendi o di incidenti statali.
    Il Direttore Generale della locale Azienda Sanitaria Provinciale ed il Responsabile del Servizio 118 sono stati invitati ad assicurare il potenziamento dei servizi di soccorso e assistenza sanitaria nella stagione estiva.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

La Verga di Caltanissetta prima al concorso di comunicazione

Pubblicato

il

Caltanissetta- Si sono classificati primi nel loro girone con uno spot di comunicazione sociale intitolato «La città di tutti … una città per tutti».

Sono cinque tra alunne e alunni della sezione E del primo anno della scuola media Giovanni Verga dell’Istituto Comprensivo Antonino Caponnetto di Caltanissetta.

Superata la fase interregionale dell’edizione 2024 del Digital Changemaking Contest che si è svolta lo scorso marzo al Real Collegio di Lucca, gli alunni della scuola Verga guidata dal Dirigente Maurizio Lomonaco, ritorneranno nella cittadina toscana il 29 e il 30 maggio prossimo per partecipare alla fase nazionale del contest che decreterà i Best Digital Changemakers 2024.

Continua a leggere

Attualità

A Ragusa lutto cittadino per la morte di Leone

Pubblicato

il

Ragusa – Dalle 15:30 alle 16:30 di domani, venerdì 19 aprile, in concomitanza con la celebrazione dei funerali del maestro Giuseppe Leone che si svolgeranno nella Cattedrale di San Giovanni, Ragusa sarà in lutto cittadino. Ad annunciarlo il sindaco Peppe Cassì.

“In segno di rispetto per le esequie, è stato stabilito di esporre le bandiere a mezz’asta in tutti gli edifici pubblici e di sospendere le manifestazioni pubbliche eventualmente in programma in quell’arco di tempo. Invito inoltre tutti i ragusani, le attività commerciali, le organizzazioni di qualsiasi tipo e le scuole attive a sospendere le proprie attività in quella fascia oraria per unirsi simbolicamente in un piccolo momento di raccoglimento”.

Continua a leggere

Attualità

Comune di Butera mette all’asta borgo Guttadauro

Pubblicato

il

Butera – C’è tempo fino al 26 aprile per presentare l’offerta al Comune per acquistare il borgo fantasma.

L’amministrazione municipale, guidata dal sindaco Giovanni Zuccalà,ha messo all’asta con un prezzo di base di 716 mila euro il borgo Guttadauro dedicato ad un capitano fascista gelese.

Il borgo fu costruito nel 1940 ( con la piazza centrale, la chiesa, la scuola,la caserma dei carabinieri e varie strutture) ma è stato subito abbandonato e tutto è un rudere.

Il Comune di Butera ne ha avuto la proprietà nel 1970 ma non ci sono fondi per un intervento massiccio. La decisione presa è di vendere.

 

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852