Seguici su:

Attualità

Sanità: il sindaco di Gela farà da mediatore nella delicata situazione

Pubblicato

il

 
Il Sindaco Lucio Greco si pone come mediatore nella delicata e problematica situazione della sanità gelese, anche alla luce della notizia di un nuovo sit in indetto per questa sera dal comitato “Sos Vittorio Emanuele”. “Conosco bene i motivi della protesta, – afferma Greco – e me ne sono fatto portavoce con il direttore generale dell’ASP, l’ing. Alessandro Caltagirone. Al termine della nostra conversazione, è stato stabilito di convocare un tavolo per giovedì 7 luglio alle ore 12 al quale parteciperà la direzione strategica dell’Azienda Sanitaria e mi piacerebbe che fossero presenti anche i rappresentanti del Comitato. Le loro richieste sono legittime, le loro preoccupazioni sono quelle di ogni cittadino e credo sia nell’interesse di tutti che insieme ci incontriamo, parliamo e facciamo il punto della situazione per arrivare ad una soluzione condivisa”.
Greco ha anche interloquito, in queste ore, con l’ing. Tuccio D’Urso, referente per la Regione dell’iter per il pronto soccorso infettivologico, che la città attende da mesi. “D’Urso mi ha assicurato che è tutto pronto per la consegna all’ASP, quindi, ho direttamente messo in contatto ASP e Regione affinché stabiliscano insieme una data per la consegna della struttura. Averla finalmente a disposizione sarebbe molto importante, anche perché è sotto gli occhi di tutti che c’è una nuova impennata di contagi da Covid e che la pandemia non è finita. Inoltre, io stesso desidero capire in che modo l’ASP stia continuando con le attività di prevenzione e contrasto al virus”.
Altro problema che il Sindaco vuole mettere al centro del confronto del prossimo giovedì è quello della carenza di medici, anche questo denunciato dal Comitato “Sos Vittorio Emanuele”. “In realtà, – dice il Primo Cittadino – l’ASP afferma che il personale è sufficiente a coprire tranquillamente tutti i turni, per questo voglio vederci chiaro, in attesa della pubblicazione che sbloccherà i concorsi indetti dall’Azienda Sanitaria alcuni mesi fa e che daranno ossigeno a diversi reparti del nostro nosocomio, tra cui Cardiologia, Ginecologia e Ostetricia, Malattie infettive, Ortopedia e Traumatologia”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

La Verga di Caltanissetta prima al concorso di comunicazione

Pubblicato

il

Caltanissetta- Si sono classificati primi nel loro girone con uno spot di comunicazione sociale intitolato «La città di tutti … una città per tutti».

Sono cinque tra alunne e alunni della sezione E del primo anno della scuola media Giovanni Verga dell’Istituto Comprensivo Antonino Caponnetto di Caltanissetta.

Superata la fase interregionale dell’edizione 2024 del Digital Changemaking Contest che si è svolta lo scorso marzo al Real Collegio di Lucca, gli alunni della scuola Verga guidata dal Dirigente Maurizio Lomonaco, ritorneranno nella cittadina toscana il 29 e il 30 maggio prossimo per partecipare alla fase nazionale del contest che decreterà i Best Digital Changemakers 2024.

Continua a leggere

Attualità

A Ragusa lutto cittadino per la morte di Leone

Pubblicato

il

Ragusa – Dalle 15:30 alle 16:30 di domani, venerdì 19 aprile, in concomitanza con la celebrazione dei funerali del maestro Giuseppe Leone che si svolgeranno nella Cattedrale di San Giovanni, Ragusa sarà in lutto cittadino. Ad annunciarlo il sindaco Peppe Cassì.

“In segno di rispetto per le esequie, è stato stabilito di esporre le bandiere a mezz’asta in tutti gli edifici pubblici e di sospendere le manifestazioni pubbliche eventualmente in programma in quell’arco di tempo. Invito inoltre tutti i ragusani, le attività commerciali, le organizzazioni di qualsiasi tipo e le scuole attive a sospendere le proprie attività in quella fascia oraria per unirsi simbolicamente in un piccolo momento di raccoglimento”.

Continua a leggere

Attualità

Comune di Butera mette all’asta borgo Guttadauro

Pubblicato

il

Butera – C’è tempo fino al 26 aprile per presentare l’offerta al Comune per acquistare il borgo fantasma.

L’amministrazione municipale, guidata dal sindaco Giovanni Zuccalà,ha messo all’asta con un prezzo di base di 716 mila euro il borgo Guttadauro dedicato ad un capitano fascista gelese.

Il borgo fu costruito nel 1940 ( con la piazza centrale, la chiesa, la scuola,la caserma dei carabinieri e varie strutture) ma è stato subito abbandonato e tutto è un rudere.

Il Comune di Butera ne ha avuto la proprietà nel 1970 ma non ci sono fondi per un intervento massiccio. La decisione presa è di vendere.

 

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852