Seguici su:

Attualità

Sindaco: “Non escludo di emettere un’ordinanza che regoli la vendita di alcolici”

Pubblicato

il

Lasciano l’amaro in bocca le immagini della violenta rissa del week end a Macchitella, uno dei cuori pulsanti della movida gelese. Tanti i giovani coinvolti, qualcuno è anche rimasto ferito. Poco chiari, ma di certo futili, i motivi che hanno portato all’esplosione di una rabbia feroce e senza alcun senso.

In qualità di Sindaco di questa città, già in giornata intendo parlare dell’accaduto con Sua Eccellenza il Prefetto e con il Questore, per chiedere ancora più controlli e una maggiore presenza sul territorio. Lo Stato deve intensificare i suoi presìdi e lanciare un segnale forte, per scongiurare nuovi fatti simili e tutelare chi ha il diritto di godersi una serata all’aria aperta e nei nostri locali senza rischiare di essere travolto da facinorosi in cerca di guai.

Confido nel lavoro delle forze dell’ordine affinchè individuino e puniscano i responsabili della rissa, ma non posso nascondere una profonda preoccupazione che nasce dall’allarme sociale delle ultime settimane e che merita, a mio parere, un’analisi approfondita. Doverosa la repressione degli atteggiamenti violenti e provocatori, ma quando le segnalazioni inerenti la movida violenta si moltiplicano in tutta Italia, evidentemente c’è qualcosa che non va, c’è qualche segnale che non stiamo riuscendo a cogliere e che potrebbe rappresentare il seme di questo malcontento generale represso nei giovani.

Sono seriamente turbato da questa escalation di violenza. Dalle nostre parti abbiamo assistito, prima che a Macchitella e in altre zone della città, alle immagini di risse e aggressioni nei territori vicini, da Marina di Ragusa a Scoglitti. Scene da brividi che hanno fatto il giro del web. L’indignazione che ne è scaturita è sacrosanta, le richieste di intervento e di aiuto sono legittime, ma serve anche altro.

Le Istituzioni siamo chiamate ad intervenire, e io intendo fare la mia parte. Non escludo di emettere un’ordinanza che regoli la vendita di alcolici, vieti l’asporto dai locali di bevande in lattine, bottiglie e bicchieri di vetro, che qualcuno potrebbe poi utilizzare come armi, e proibisca ai cittadini il consumo e l’abbandono di bibite o alcolici in lattine, bottiglie e bicchieri di vetro, anche se portati da casa o acquisiti altrove. Mi auguro di non assistere più a scene tanto vergognose, e lavorerò per proteggere le tante persone perbene animate, com’è giusto che sia, da una sana voglia di divertimento, dopo tante restrizioni.

Advertisement
clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Il manager Caltagirone vicepresidente della FIASO

Pubblicato

il

Il Direttore Generale dell’ASP di Caltanissetta e Commissario Straordinario del Policlinico “Paolo Giaccone” di Palermo, Alessandro Caltagirone è stato nominato vice presidente del nuovo comitato di Presidenza della FIASO: la Federazione Italiana delle Aziende Sanitarie. Una nomina giunta ieri in occasione dell’assemblea ordinaria durante la quale sono stati rinnovati gli organi statutari.

“Ringrazio il presidente della FIASO, Giovanni Migliore per la fiducia – ha sottolineato Alessandro Caltagirone – sono consapevole dell’importanza e del significato che tale incarico determina soprattutto perché consente di poter rappresentare a livello nazionale istanze e necessità di chi vive, sul piano gestionale e manageriale, la sanità dall’interno. Un’opportunità che farò in modo di cogliere al meglio nel corso dei tre anni di mandato per poter dare un contributo concreto”.

Nel comitato di Presidenza insieme ad Alessandro Caltagirone anche Pasquale Chiarelli, Direttore generale della Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni, Eva Colombo, Direttore generale della Asl di Vercelli, Antonio D’Amore, Direttore generale della ASL Napoli 2 Nord, Antonio D’Urso, Direttore generale della Azienda Usl Toscana Sud Est, Carlo Nicora, Direttore generale della Fondazione Irccs Policlinico San Matteo, Paolo Petralia, Direttore generale Asl 4 Liguria, Angelo Tanese, Direttore generale della ASL Roma 1.

L’ Assemblea ha proceduto anche al rinnovo del Collegio Sindacale e del Collegio dei Probiviri.

Continua a leggere

Attualità

“Art flow”, i deputati regionali del M5S finanziano il progetto di Smaf

Pubblicato

il

Il gruppo parlamentare del Movimento 5 stelle all’Ars finanzierà la rassegna culturale “Art flow” ideata dall’associazione Smaf. Il contributo sarà di 10mila euro e corrisponde ad una parte degli stipendi dei deputati del M5S al parlamento siciliano, che in questo modo sosterranno una iniziativa di livello proprio a Gela dopo averlo fatto in altre città dell’isola. Un’idea dell’on. Nuccio Di Paola, deputato pentastellato che da gelese ed ex assessore comunale ben conosce la realtà di Smaf.

Grande soddisfazione da parte del presidente dell’associazione Gaetano Arizzi e di tutti i ragazzi, che adesso si apprestano ad ultimare il programma della rassegna: proprio domattina è previsto in municipio un incontro per ricevere dall’amministrazione le ultime autorizzazioni in grado di sbloccare l’organizzazione del palinsesto. La cifra servirà inoltre per ripulire e valorizzare le aree del quartiere Canalazzo ed installare in maniera permanente uno skate park presso una zona delimitata del parcheggio di Caposoprano.

Continua a leggere

Attualità

Coronavirus: 52 guariti e 37 nuovi positivi

Pubblicato

il

Caltanissetta – Nelle ultime 24 ore riscontro di 79 pazienti positivi al SARS CoV-2, tutti in isolamento domiciliare: 37 pazienti di Gela, 15 di Niscemi, 10 di Caltanissetta, 9 di Mazzarino, 6 di Santa Caterina Villarmosa, 1 di Serradifalco e 1 di Riesi. Ricoverato in degenza ordinaria 1 paziente di Riesi, già in isolamento domiciliare. Dimesso dalla degenza ordinaria 1 paziente di Riesi. Guariti da Covid-19: 55 pazienti di Mazzarino, 52 di Gela, 18 di Riesi, 2 di Caltanissetta, 2 di Vallelunga Pratameno, 2 di Butera e 1 di Santa Caterina Villarmosa.

Continua a leggere

Più letti

Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852