Seguici su:

Flash news

Botta e risposta tra il sen. Lorefice e il vicepremier Tajani sul ponte e gli idrocarburi

Pubblicato

il

Sul ponte dello stretto botta e risposta tra il vicepremier forzista Tajani e il senatore pentastellato Pietro Lorefice.

Secondo il vicepremier Tajani, il Sud ‘deve smettere di essere un peso’.

“Parole al limite del surreale – dice L’orefice – cartina di tornasole di un governo sempre più in stato confusionale. Tranquillizziamo Tajani: il Sud è un peso soltanto per lui e per i suoi sodali del centrodestra. Che infatti lo utilizzano soltanto per la loro ampia propaganda sul ponte sullo Stretto, una cattedrale nel deserto per la quale il governo non ha ancora un euro, ma sulla quale continua a prendere in giro siciliani e calabresi”.

“L’aspetto più farsesco è che la Sicilia presenta un quadro infrastrutturale disarmante per arretratezza, ma per i ministri dell’esecutivo Meloni questo particolare è trascurabile. Non pago, Tajani riattacca anche la filippica sul Sud hub energetico del Mediterraneo, parlando però solo di gas, petrolio e fonti fossili varie. Mai che arrivasse un riferimento alle rinnovabili, dove davvero il Meridione può fare la parte del leone più di quanto già non faccia. A Tajani qualcuno dovrebbe ricordare che ci sono realtà come Gela, Siracusa, Milazzo che in termini di danni ambientali hanno già pagato un prezzo salatissimo, quindi portare ancora avanti la narrazione sugli idrocarburi è uno sfregio. Questo governo si dimostra ancora una volta campione di chiacchiere, ma sui fatti siamo invece alla paralisi completa”- conclude Lorefice.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash news

Totò Incardona si prepara per le Provinciali

Pubblicato

il

È stato il terzo più suffragato in assoluto con oltre 800 voto ma non siederà in consiglio perchè Grazia Cosentino non ha vinto.

Totò Incardona si congratula con il neo sindaco e annuncia un nuovo progetto politico.

“Il risultato elettorale, con il mio 30% nella lista dei Moderati di centro destra, sicuramente sarà decisivo per le prossime competizioni.Si inizia un lavoro di costruzione in modo partecipato, dal basso, in una casa comune per tutti i moderati di centrodestra”.

Incardona insomma si prepara alle prossime competizioni elettorali.La più vicina dovrebbe essere quella delle provinciali.

Continua a leggere

Flash news

Esulta il Pd da Palermo a Gela

Pubblicato

il

Esultanza in casa Pd da Palermo a Gela. “Giuseppe Terenziano Di Stefano, candidato sindaco del centrosinistra, è il nuovo sindaco di Gela. E’ la dimostrazione che quando il centrosinistra sceglie candidati di qualità, c’è un progetto chiaro per la città e e i partiti compiono scelte di spessore nella composizione delle liste,viene premiato dagli elettori”. Lo dichiara il segretario regionale del PD Sicilia, Anthony Barbagallo a proposito delle amministrative a Gela.

Il componente della segreteria nazionale dei Dem Peppe Di Cristina è soddisfatto per la grande vittoria del Centro Sinistra.

” Si apre una nuova Stadgione per Gela.
Il dato Del Pd dimostra che è un Partito vivo e che nel campo largo possiamo battere le destre” – dice mentre si fa fotografare con il leader del M5S Nuccio Di Paola con cui condivide l’idea del campo largo.

Continua a leggere

Flash news

Chiuse le elezioni del 2024:Terenziano Di Stefano sindaco con un eccezionale 61%

Pubblicato

il

Alle 18.15, poco più di tre ore dopo l’avvio dello scrutinio, è arrivato il risultato definitivo.

Terenziano Di Stefano è sindaco con 13.717 voti pari al 61% contro il 39% di Grazia Cosentino che ha ottenuto 8.739 voti. Le schede bianche sono state 66, quelle nulle 260.

Una vittoria schiacciante e fuori da ogni previsione in questi termini. Per il centrodestra una sconfitta pesante che evidenzia che la coalizione non c’è a Gela ed è da rifondare. Colpa dei traditori della coalizione? L’errore è stato scegliere un candidato tecnico? Il non avere fatto una scelta condivisa dal territorio ma maturata nei salotti palermitani? Queste ed altre cose dovranno chiedersi gli sconfitti.

Nella coalizione di Di Stefano gli riconoscono di aver saputo tenere unito il gruppo ma anche di aver saputo parlare al cuore della città.Una vittoria degli alleati ma prima di tutto del candidato.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852