Seguici su:

Politica

Il Pd presenta un disegno di legge su misure per il contrasto del fenomeno della solitudine

Pubblicato

il

“La sofferenza ed il disagio che derivano dalla ‘solitudine’ colpiscono in modo indiscriminato tutti i ceti sociali e tutte le età, non solo gli anziani ma anche giovani che per diversi motivi si trovano in uno stato personale di isolamento, accentuato dagli effetti della pandemia. Per questo riteniamo utile attivare una serie di interventi che agiscano su diversi livelli: sociale, assistenziale, culturale, informativo”. Lo dice Giuseppe Lupo, capogruppo del Pd e primo firmatario del disdegno di legge “Misure per il contrasto del fenomeno della solitudine e per la promozione dell’invecchiamento attivo”, presentato all’Ars e firmato anche dagli altri deputati del gruppo del Partito Democratico (Anthony Barbagallo, Giuseppe Arancio, Michele Catanzaro, Antonello Cracolici, Nello Dipasquale e Baldo Gucciardi).

L’obiettivo del disegno di legge è promuovere una nuova cultura nelle relazioni umane e di comunità che favorisca l’inclusione sociale e l’invecchiamento attivo della popolazione attraverso il coinvolgimento di un’ampia rete che coinvolga Comuni, aziende sanitarie, istituzioni scolastiche ed universitarie, enti di ricerca e di formazione, e terzo settore per attivare una serie di misure come ad esempio interventi di prossimità, creazione di spazi di incontro, socializzazione e partecipazione, forum moderati da psicologi, chat vigilate, l’attivazione di sportelli virtuali per l’assistenza psicologica, bacheche virtuali in cui inserire proposte di iniziative di socializzazione e specifiche newsletter. 

Si prevede inoltre l’istituzione di un “tavolo regionale permanente per l’invecchiamento attivo” e l’istituzione della “Giornata regionale per l’invecchiamento attivo” individuata il 22 aprile di ogni anno, in occasione della ricorrenza della nascita di Rita Levi Montalicini, premio Nobel per la medicina.

“Mi auguro – dice Lupo – che il parlamento regionale possa esaminare ed approvare questo ddl che affronta un tema che incide quotidianamente nella nostra società, e che merita di essere affrontato con misure specifiche”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash news

Rogo alla villa confiscata alla mafia:il sindaco stigmatizza il silenzio della politica

Pubblicato

il

Rogo alla villa confiscata alla mafia: in città non se ne parla.Come se non fosse accaduto nulla. Non ne parla la politica. Per il sindaco Lucio Greco questo silenzio é pesante come un macigno.

“Mi dispiace dover constatare come l’attentato incendiario ai danni della villa confiscata alla mafia e destinata, per fini sociali, all’associazione onlus “Casa Rosetta”, sia stato ignorato da quasi la totalità della classe politica gelese. Non mi sembra, questo, un bel modo di iniziare la nuova competizione elettorale” – esordisce il primo cittadino in una sua nota in cui evidenzia che “la classe politica non può ignorare che la nostra è una città ad alto rischio e non può lanciare il messaggio che certi problemi non riguardano la nostra funzione”.

“In questi giorni di frenetiche consultazioni- sottolinea il primo cittadino- di tutto si è parlato, ma di questo grave episodio, nessuno ha fatto sentire la propria opinione e il proprio sostegno alle forze dell’ordine e alla magistratura. Ci si è comportati, insomma, come se ci trovassimo di fronte a un fatto di ordinaria delinquenza e non invece di fronte ad un fatto inquietante ed emblematico di una certa cultura che spetta a noi respingere e combattere”.

“Non riuscire a cogliere certi preoccupanti segnali di manifesta illegalità, equivale a lanciare messaggi di totale sfiducia nelle istituzioni. Lo Stato c’è e ha dimostrato di esserci; spetta alla politica dimostrare di essere al suo fianco, nella convinzione che certe battaglie si vincono se si marcia tutti dalla stessa parte. Su tutto possiamo dividerci, ma non su questo”- conclude

Continua a leggere

Flash news

Lombardo chiama a raccolta gli autonomisti nisseni a villa Peretti

Pubblicato

il

Rappresentanza e partecipazione politica.Le sfide per il futuro: questo tema è stato dato alla conferenza programmatica del Movimento per l’autonomia nel Nisseno. Il leader degli autonomisti Raffaele Lombardo ha voluto che l’incontro si tenesse a Gela.

Appuntamento sabato 9 marzo alle 16.30 a villa Peretti con amministratori, consiglieri comunali, segretari di partito, sindacalisti. Cosa ci si aspetta da Lombardo? Che giri le carte, sgomberi il campo da ogni ambiguità e indichi ai suoi la via da seguire alla luce del sole per le prossime Amministrative.

Continua a leggere

Flash news

Il Pd non partecipa al “battesimo” di Di Stefano:ecco perchè

Pubblicato

il

Non sarà presente il Pd domattina al Lido Controcorrente per la presentazione della candidatura di Terenziano Di Stefano.

I Dem sono fuori dall’Agorà? Sarà Lillo Speziale il loro candidato sindaco? A svelare l’arcano è il commissario del partito on. Giuseppe Arancio.

“Non abbiamo mai lasciato l’Agorà ma solo chiesto tempo.Vogliamo stare in una coalizione vincente perciò stiamo cercando di trovare l’unità interna e di convincere chi è andato via a a rientrare”;queste le motivazioni date da Arancio.Che su Speziale candidato a sindaco dice:”al momento non c’è una candidatura di Speziale ma che si stia muovendo sondando il gradimento della gente , questo non posso negarlo”.

Insomma: non cӏ la candidatura di Speziale oggi ma potrebbe esserci domani.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852