Seguici su:

Politica

Lo sport preferito dalla giunta: il botta e risposta. Oggi di scena Malluzzo

Pubblicato

il

Lo sport preferito dalla giunta municipale con il sindaco a capo, è quello di rispondere alle accuse. Per rispondere evidentemente impiegano tempo ad elaborare pensieri, trasferirli all’addetto stampa, rivedere ed approvare. Lo stesso tempo che potrebbe essere utilizzato in uffici più produttivi, senza considerare che le promesse elettorali si sono perse, dal primo giorno, nei rivoli della riproduzione delle orme degli altri. Eppure sindaco ed assessore, sostengono di fare cose originali. Sentiamo l’assessore Malluzzo sul tema della proroga alla Tekra che, ci si aspetta, si ripeterà fino al 2023: usa perfino gli stessi termini cari al sindaco, uno fra tutti: fuorviante per l’opinione pubblica……

“Il coordinatore dei DEM – afferma – dice che non siamo nella posizione di parlare perché non abbiamo ancora fatto quanto promesso, ossia cacciare via Tekra. La prima cosa che mi preme evidenziare è che stiamo facendo il possibile con ciò che abbiamo trovato e con i mezzi a nostra disposizione, per garantire il servizio migliore per la città. Il segretario del PD probabilmente non ricorda che per affidare la raccolta dei rifiuti abbiamo indetto 3 gare pubbliche e avviato due procedure negoziate, ma all’epoca andava tutto bene perchè in giunta c’era il loro assessore di riferimento che deteneva la delega all’ambiente. Dopo che quest’ultimo ha rassegnato le dimissioni, a loro dire, tutto è cambiato e non siamo più riusciti a fare nulla per il bene di Gela. Una tempistica che appare quantomeno singolare. E che dire della questione Timpazzo? Secondo Siragusa, il Sindaco prima era a favore del servizio in house e poi è andato alla Regione a chiedere l’attivazione di un Aro. Gli sfugge che prima di fare qualunque passaggio abbiamo valutato tutte le opzioni, tutti i pro e i contro, e ci siamo voluti documentare bene per capire quali potessero essere le conseguenze per il Comune nel caso si fosse passati alla gestione in house. Abbiamo ritenuto opportuno tenere una importante riunione in consiglio comunale, alla presenza dell’allora segretario generale, ed in quell’occasione è emerso che le assunzioni per la gestione in house avrebbero potuto incidere in maniera determinante sull’Ente. Per questo abbiamo rivisto la nostra posizione, sebbene all’inizio non avessimo cassato l’idea. Ancora una volta, dunque, il PD dice inesattezze – conclude Malluzzo – e cerca di confondere l’opinione pubblica. Ne viene fuori una informazione fuorviante che, di certo, non fa onore alla verità”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica

Sud chiama Nord più agguerrito che mai

Pubblicato

il

Taormina – La delegazione nissena presente al palacongressi di Taormina all’assemblea nazionale di Sud Chiama Nord. Prima giornata dedicata ai tesserati che hanno riempito la sala. A fare gli onori di casa il leader del partito Cateno De Luca.

“Noi siamo l’esempio della crescita autentica del civismo. Un movimento che è riuscito ad imporsi ai partiti nazionali – è stato detto-. E dati alla mano sta continuando a farlo. I nostri obiettivi erano 10 mila iscritti. A livello nazionale Laura Castelli, il nostro presidente, aveva il compito di radicare il partito in tutte le regioni d’Italia.Siamo andati ben oltre le nostre aspettative, arrivando a oltre 15 mila tesserati in tutta Italia coprendo tutto il Paese. Abbiamo costituito quasi 300 comitati”. 

“Noi che abbiamo i titoli conquistati sul campo, siamo il primo movimento politico in Sicilia e lo abbiamo dimostrato con i numeri in una elezione regionale. E lo continuiamo a fare. In Sardegna siamo riusciti a eleggere tre candidati regionali con Orizzonte Comune di Francesco Cuccureddu, lista federata a Sud chiama Nord, dimostrando ancora una volta la nostra forza. Oggi diamo vita al progetto nazionale, saremo presenti alle prossime elezioni europee. Diremo le cose per come stanno, ci batteremo per la libertà degli italiani e contrasteremo le politiche romanocentriche dei partiti tradizionali, compresa la Lega di Salvini. Facciamo sul serio e lo vedrete”.

Continua a leggere

Flash news

Tutti Insieme candida a sindaco il dott.Gianni Incardona

Pubblicato

il

Arriva un altro potenziale candidato a sindaco. È il dott.Gianni Incardona esponente del movimento civico Tutti Insieme presieduto da Alessandro Vella.

Il direttivo del movimento ha chiesto ed ottenuto la disponibilità di Incardona al termine della riunione di ieri sera.

Salvatore Terlati riferisce che il movimento non accetta di sostenere i candidati già negativo il fin troppo prolungato silenzio del centrodestra.Così ha deciso di non farsi trovare impreparato. Di qui il la scelta di un suo candidato appunto il dottor Incardona ” che ha le doti e l’esperienza giusta per dar vitaità ed impulso al progetto di “Tutti insieme”.Se il centrodestra non si sveglia il movimento civico correrà da solo con il sul candidato.

Continua a leggere

Politica

Moto civico sceglie Franzone sindaco

Pubblicato

il

Filipppo Franzone colleziona altri consensi. Lunedì scorso l’assemblea dei gruppi che si sono ritrovati nel movimento spontaneo “Franzone Sindaco” hanno deliberato di non proseguire con il tavolo meglio noto come “agorà del campo largo” ed hanno ufficialmente proposto a Filippo Franzone di scendere in campo nella corsa alla sindacatura in occasione delle prossime elezioni comunali. Lo stesso Franzone, presente nel corso della riunione, ha comunicato di accettare il mandato dell’assemblea. Con queste due decisioni il movimento spontaneo si traduce automaticamente in comitato elettorale “Franzone Sindaco” ed esprimerà la lista a supporto del candidato a sindaco, denominata “Lista Franzone Sindaco”.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852