Seguici su:

Attualità

Presentato alla Pinacoteca il libro del prof. Nuccio Mulè

Pubblicato

il

E’ stato presentato questa mattina alla Pinacoteca Comunale, alla presenza dell’autore, del Sindaco Lucio Greco, dell’assessore all’Istruzione Cristian Malluzzo, e dei dirigenti scolastici delle scuole di ogni ordine e grado della città, il libro del prof. Nuccio Mulè, con le illustrazioni dell’artista Antonio Occhipinti. Quest’ultimo ha realizzato i 22 acquerelli, donati al Comune nel 2015 e sistemati proprio all’interno della Pinacoteca, che hanno ispirato il testo del prof. Mulè.

Presenti alla cerimonia anche Antonio Granvillano, una delle menti del progetto, Tiziana Finocchiaro, che si è occupata delle traduzioni, e i rappresentanti delle aziende partner che hanno sostenuto finanziariamente l’opera.
L’idea di raccontare la storia secolare di Gela attraverso le immagini inizia a farsi strada nel 1990 e le opere sono state ultimate, come detto, nel 2015. Ora “Avvenimenti e personaggi della storia di Gela” ne ripercorre, in italiano ed in inglese, le principali tappe, nell’ambizioso tentativo di dar vita ad un sintetico percorso storico-figurativo. Le 22 scene proposte negli acquerelli sono divise in tre periodi. Il primo, di circa quattro secoli, inizia con lo sbarco dei rodio-cretesi e con la fondazione di Gela del 688 a.C. e termina con la distruzione del 282 a.C.

Il secondo racconta il Medioevo, il Risorgimento e l’Unità d’Italia. Il terzo fa riferimento alla Prima Guerra Mondiale, allo sbarco americano nel 1943 e al dopoguerra. In quest’ultima parte di storia si è dato spazio anche a personaggi gelesi che si sono distinti nei diversi campi del sociale, tra cui Salvatore Aldisio ed Enrico Mattei.
50 le copie del libro donate ai dirigenti scolastici, affinchè possano arricchire le biblioteche delle proprie scuole con questo testo, mettendolo a disposizione di tutti gli studenti.
“E’ un dono bellissimo – hanno commentato il Sindaco Lucio Greco e l’assessore Cristian Malluzzo – quello che l’autore ha voluto fare alla città: i libri alle scuole e il testo, scaricabile in pdf, per tutti sul sito del Comune di Gela. Questo è sinonimo di amore e attenzione per Gela, nonchè di grande generosità.

Sintetizzare in poche pagine una storia millenaria non era semplice, ma il risultato è straordinario, sia sotto il profilo della ricchezza dei contenuti che della ricostruzione storica e artistica. Speriamo che, dal prossimo anno, si possa avviare una serie di incontri tra gli alunni e gli autori. E alle scuole, soprattutto a quelle che hanno un indirizzo artistico, vogliamo lanciare anche una proposta. Sarebbe bello, infatti, se si recassero alla Pinacoteca e, partendo dalla visione dei 22 acquerelli, riuscissero a lanciare nuovi progetti e/o concorsi incentrati sulla storia della nostra città. C’è tanto da fare e da raccontare, c’è tanto soprattutto di cui andare fieri.

Ci auguriamo, pertanto, che il nostro invito venga raccolto. Noi, come Ente, siamo pronti a fare la nostra parte ed è pure nostra intenzione, per ogni evento uguale o simile a quello di oggi, richiedere delle copie da donare alle istituzioni scolastiche, in modo da contribuire ad arricchire le biblioteche dei nostri ragazzi”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Il sindaco convoca incontro su come spendere 7 mln di royalties petrolifere

Pubblicato

il

Il Comune ha incassato 7 milioni e mezzo di royalties petrolifere del 2023 e, per legge, vanno destinate ad azioni a favore dell’ambiente. Le somme – e lo ha scritto chiaramente la Corte dei Conti- non possono essere spalmate nel bilancio per tappare i buchi o fare qualsiasi altra spesa a caso. Ne sanno qualcosa i precedenti amministratori che sono finiti sotto processo.

Il neo sindaco Terenziano Di Stefano ha convocato per oggi un incontro con la segretaria generale, la dirigente del bilancio e il dirigente Collura per discutere di come usare i fondi delle royalties.

” Bisogna riflettere bene e programmare- dice il sindaco – ed è importante che la città sia poi informata di come quelle somme saranno spese”.

Continua a leggere

Attualità

Belpasso: ritorna il Mechané Festival, palcoscenico di bellezza e cultura

Pubblicato

il

Ritorna a Belpasso un appuntamento imperdibile: il Mechané Festival, giunto alla sua terza edizione. Il festival si svolgerà dal 27 luglio al 6 agosto con un programma ricco di appuntamenti che trasformerà Belpasso in un palcoscenico di eventi imperdibili. Sarà un’esperienza coinvolgente ed emozionante in cui i partecipanti potranno immergersi in eventi culturali e non solo perché a caratterizzare il Mechané Festival saranno anche le spaccate dei Carri di quattro dei quartieri belpassesi.

Le incantevoli macchine sceniche barocche, infatti, ben rappresentano, contraddistinguono ed esaltano l’identità culturale e creativa di Belpasso. «Un evento che negli anni si è arricchito di appuntamenti collaterali, creando intorno a esso un festival dall’identità culturale e artistico davvero unico: il Mechanè Festival – spiega Carlo Caputo, sindaco di Belpasso -. Ho da sempre creduto nel valore artistico dei carri, sin dalla mia prima sindacatura, lavorando affinché si realizzassero i tre capannoni di Santa Lucia. Oggi credo altrettanto fortemente nel valore di questo festival che ospiterà una serie di eventi imperdibili tra musica, arte e cultura e che darà la possibilità di mostrare, soprattutto ai numerosi turisti che durante i mesi estivi arrivano a Belpasso, la bellezza del lavoro delle maestranze e dei devoti, e non solo».

Saranno dieci giorni straordinari, dove la cultura, l’arte e la musica si fondono per creare un’esperienza unica e indimenticabile. Il Mechané Festival è pronto a sorprendere con emozioni, spettacoli e incontri che rimarranno nel cuore di tutti i partecipanti. L’evento è organizzato dalla Fondazione Carri di Santa Lucia, la Proloco di Belpasso, patrocinato dall’Assessorato Regionale allo Sport, Turismo e Spettacolo, dall’Assemblea Regionale Siciliana e dal Comune di Belpasso.

Continua a leggere

Attualità

I topi del Lungomare e il sindaco che invita i gelesi a lavare in casa i panni sporchi

Pubblicato

il

La presenza massiccia di colonie di grossi topi al Lungomare è dovuta anche al fatto che all’Orto Paqualello sono stati fatti i lavori di bonifica. Il sindaco Terenziano Di Stefano assicura da domani la derattizzazione della zona balneare.

L’iniziativa giunge dopo un video sui social che è diventato virale con sei topi che gironzolavano indisturbati mentre girando l’angolo c’erano tante persone- anche famiglie con bambini- che passeggiavano al Lungomare.

Il sindaco si è rivolto ai cittadini chiedendo di non fare danni all’immagine della città postando video di quel genere che non si cancellano mai.

Di Stefano chiede che vengano girati a lui e agli assessori assicurando un pronto intervento. Insomma niente social ma più comunicazione diretta con chi governa per segnalare problemi che si verificano ovunque ma che sbattuti sui social fanno danno alla città. I panni si lavano in casa: è il principio del primo cittadino. Ma per farlo deve esserci …l’acqua.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852