Seguici su:

Attualità

Scuole superiori, si riparte. Il “primo” giorno tra selfie e mascherine

Pubblicato

il

E il primo giorno è andato. Oggi gli istituti superiori hanno riaperto i battenti, per la prima volta nel nuovo anno. Dallo scorso ottobre, infatti, la Regione aveva previsto la Dad a causa dell’aumento esponenziale nella curva dei contagi. Il primo rientro stabilito sulla carta, quello dello scorso 11 gennaio, è stato rinviato sempre per la recrudescenza della situazione epidemiologica, così soltanto oggi è stato possibile riportare gli alunni in classe. Un’apertura al 50% dell’utenza complessiva di ogni istituto, da implementare se tutto andrà bene fino al 75% nelle prossime settimane. Che quella di oggi sia la vera riapertura delle scuole superiori e non semplicemente una parentesi, dipende dai cittadini. Preservare le scuole è essenziale e per questo bisogna osservare i comportamenti corretti soprattutto fuori dagli istituti. Nei locali scolastici le regole però sono rigide: mascherine, distanziamento, igienizzazione.

Oggi molti ragazzi presi dall’euforia per il ritorno si sono concessi qualche selfie per immortalare il momento, sperando che il rientro in classe sia una prima luce in fondo al tunnel che ci condurrà fuori dall’emergenza. Le scuole hanno lavorato duramente per programmare al meglio il ritorno, caratterizzato dall’applicazione della Didattica digitale integrata (Did) per coloro che per il momento continueranno a seguire le lezioni da casa. Nella speranza di poter tornare presto in classe tutti insieme. Da parte dell’amministrazione comunale attenzione massima verso le fermate degli autobus, in particolare, e agli ingressi degli istituti cittadini, dove già dalla scorsa settimana agiscono alcune “squadre anti assembramento” costituite da membri delle associazioni di volontariato. Nel frattempo ieri, Giornata nazionale contro il bullismo, alcune scuole hanno condiviso sui social video e altri contenuti multimediali sul tema, con la regia degli stessi studenti.

(Nella foto, un selfie scattato da alcune studentesse del Liceo artistico “Majorana”)

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

La Regione da forfait sull’asse attrezzato

Pubblicato

il

Oggi si è svolto il tavolo tecnico per parlare dell’asse attrezzato dell’ex Asi, tratto fondamentale per collegare la zona industriale  alla nuova tangenziale. C’erano il Comune, l’Irsap, il commissario per la tangenziale Raffaele Celia e il sen. Pietro Lorefice che segue da tempo questa procedura.

Mancava la Regione che non ha partecipato neanche in videocollegamento rendendo necessario l’aggiornamento dei lavori. Si è fatto il punto sulla tangenziale.

L’opera ha un valore complessivo di 450 milioni di euro e il governo  deve trovare 79 milioni di euro, a copertura dell’aumento dei costi. Non c’è più il vincolo della gara entro dicembre perché ci sarà una proroga almeno fino a giugno del prossimo anno. Se  tutto filerà liscio  il bando potrebbe essere pubblicato entro fine anno. 

Continua a leggere

Attualità

Due minuti Due di Maria Concetta Goldini. Sempre scontri politici mai un poco di pace. Segui su www.radiogelaexpress.it

Pubblicato

il

Continua a leggere

Attualità

Convegno sulle reti di comunità per l’apprendimento

Pubblicato

il

Un convegno di alta formazione aperto agli insegnanti e agli educatori di tutto il territorio di Gela per una riflessione dal titolo: scuole e famiglie nell’era del Metaverso: reti di comunità per l’apprendimento e l’educazione emozionale.

Il convegno avrà luogo giovedi, 06 Ottobre 2022 ore 17:00 presso la Pinacoteca Comunale in Viale MediterraneoE’ uno dei tanti frutti del progetto The Youth City Factory realizzato in rete da diverse realtà associative, scuole e parrocchie. Un progetto che in questi anni ha offerto a tanti giovani opportunità educative e agli adulti delle occasioni uniche di alta formazione.

Il convegno si aprirà con gli indirizzi di saluto dell’ avv. Lucio Greco, Sindaco di Gela, di Terenziano Di Stefano, Vice Sindaco e Assessore per le Politiche Giovanili, dell’ arch. Antonino Collura, Dirigente del Comune di Gela, del prof. Maurizio Tedesco, Dirigente Istituto d’Istruzione Superiore “Eschilo” di Gela, del prof. Gianfranco Mancuso, Dirigente Istituto Comprensivo Statale “E. Romagnoli” della prof.ssa Viviana Morello, Dirigente Istituto Comprensivo Statale “S. Quasimo” di Gela e del dott. Salvatore Di Simone, Direttore del progetto The Youth City Factory. 

Tre relatori d’eccezione aiuteranno la riflessione della comunità educante di Gela, si tratta del  Prof. Mario Comoglio, Docente ordinario emerito Facoltà Scienze dell’educazione Università Pontificia Salesiana che affronterà il tema La scuola: comunità di apprendimento educativo; il Prof. Alessandro Ricci Docente presso Istituto di Psicologia Università Pontificia Salesiana che relazionerà su L’educazione emozionale nei contesti educativi e il Prof. Francesco Pira, Professore Associato di Sociologia Università di Messina che tratterà il tema Educare nell’era del Metaverso: la nuova sfida per scuola e famiglia. A moderare sarà il giornalista Domenico Russello.

Si tratta di un momento importante per sostenere le attività educative nel territorio di Gela e rinforzare contestualmente la reti sociali impegnate nell’educazione degli adolescenti.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852