Seguici su:

Politica

Via libera alla nuova legge per l’ assunzione dei familiari di vittime della mafia negli uffici pubblici

Pubblicato

il

I familiari delle vittime di mafia potranno essere assunti nella Pubblica amministrazione. I deputati regionali hanno approvato all’unanimità il disegno di legge di riformulazione della norma che regola le assunzioni dei familiari delle vittime di mafia nella pubblica amministrazione. La legge del 2008, si prestava ad interpretazioni multiple sulla possibilità di assumere negli uffici regionali i figli di chi fosse stato ucciso da Cosa nostra prima del 1999, anno di entrata in vigore della legge.

Il caso era stato sollevato da “Repubblica” dal fondatore di Libera, don Luigi Ciotti, con una nota inviata alla deputazione regionale, denunciando la mancata assunzione di tre familiari di vittime di mafia. Ciò che ha spinto don Ciotti a sollevare il problema è stato il vizio interpretativo che metteva a rischio 50 assunzioni sottoscritte nell’ultimo ventennio che avrebbero potuto essere dichiarate nulle.

Il nuovo disegno di legge di riscrittura, che mette in sicurezza le vecchie assunzioni e consente all’amministrazione di procedere alle nuove, ha oggi ottenuto l’ok dall’Assemblea regionale siciliana.

“Con il voto di oggi – dice il presidente della commissione Antimafia, Claudio Fava – l’Ars risolve finalmente l’incomprensibile disparità di trattamento per i parenti delle vittime di mafia, come da tempo chiesto da molte associazioni e da tutte le sigle sindacali. Si risolve una discriminazione in contrasto, peraltro, con lo spirito originale della legge regionale che intende offrire un sostegno concreto a tutti i parenti delle vittime di mafia, evitando odiose graduatorie”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica

Sud chiama Nord più agguerrito che mai

Pubblicato

il

Taormina – La delegazione nissena presente al palacongressi di Taormina all’assemblea nazionale di Sud Chiama Nord. Prima giornata dedicata ai tesserati che hanno riempito la sala. A fare gli onori di casa il leader del partito Cateno De Luca.

“Noi siamo l’esempio della crescita autentica del civismo. Un movimento che è riuscito ad imporsi ai partiti nazionali – è stato detto-. E dati alla mano sta continuando a farlo. I nostri obiettivi erano 10 mila iscritti. A livello nazionale Laura Castelli, il nostro presidente, aveva il compito di radicare il partito in tutte le regioni d’Italia.Siamo andati ben oltre le nostre aspettative, arrivando a oltre 15 mila tesserati in tutta Italia coprendo tutto il Paese. Abbiamo costituito quasi 300 comitati”. 

“Noi che abbiamo i titoli conquistati sul campo, siamo il primo movimento politico in Sicilia e lo abbiamo dimostrato con i numeri in una elezione regionale. E lo continuiamo a fare. In Sardegna siamo riusciti a eleggere tre candidati regionali con Orizzonte Comune di Francesco Cuccureddu, lista federata a Sud chiama Nord, dimostrando ancora una volta la nostra forza. Oggi diamo vita al progetto nazionale, saremo presenti alle prossime elezioni europee. Diremo le cose per come stanno, ci batteremo per la libertà degli italiani e contrasteremo le politiche romanocentriche dei partiti tradizionali, compresa la Lega di Salvini. Facciamo sul serio e lo vedrete”.

Continua a leggere

Flash news

Tutti Insieme candida a sindaco il dott.Gianni Incardona

Pubblicato

il

Arriva un altro potenziale candidato a sindaco. È il dott.Gianni Incardona esponente del movimento civico Tutti Insieme presieduto da Alessandro Vella.

Il direttivo del movimento ha chiesto ed ottenuto la disponibilità di Incardona al termine della riunione di ieri sera.

Salvatore Terlati riferisce che il movimento non accetta di sostenere i candidati già negativo il fin troppo prolungato silenzio del centrodestra.Così ha deciso di non farsi trovare impreparato. Di qui il la scelta di un suo candidato appunto il dottor Incardona ” che ha le doti e l’esperienza giusta per dar vitaità ed impulso al progetto di “Tutti insieme”.Se il centrodestra non si sveglia il movimento civico correrà da solo con il sul candidato.

Continua a leggere

Politica

Moto civico sceglie Franzone sindaco

Pubblicato

il

Filipppo Franzone colleziona altri consensi. Lunedì scorso l’assemblea dei gruppi che si sono ritrovati nel movimento spontaneo “Franzone Sindaco” hanno deliberato di non proseguire con il tavolo meglio noto come “agorà del campo largo” ed hanno ufficialmente proposto a Filippo Franzone di scendere in campo nella corsa alla sindacatura in occasione delle prossime elezioni comunali. Lo stesso Franzone, presente nel corso della riunione, ha comunicato di accettare il mandato dell’assemblea. Con queste due decisioni il movimento spontaneo si traduce automaticamente in comitato elettorale “Franzone Sindaco” ed esprimerà la lista a supporto del candidato a sindaco, denominata “Lista Franzone Sindaco”.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852