Seguici su:

Cronaca

“Terremoto” nel mondo dello sport: Melfa lascia dopo condanna

Pubblicato

il

Il Tribunale di Gela ha condannato l’imprenditore Maurizio Melfa ad un anno e due mesi per false sponsorizzazioni. Dopo la sentenza di primo gradi, quindi ancora non definitiva, l’imprenditore che negli ultimi anni ha investito nel basket, nel calcio e nell’impiantistica sportiva, molla tutto.

Maurizio Melfa è rammaricato dopo la sentenza: “Siamo da semprevotatial sostegno dello sport, della cultura, del sociale, della solidarietà. La nostraporta è stata aperta per chiunque avesse avuto bisogno”, dice Maurizio Melfa, amministratore delegato di Meic Services. “Il dolore e l’umiliazione sono troppo grandi da sostenere – sostiene – e pertanto mi dimetto da subito da ogni carica pubblica da me ricoperta, rinunciando a fare il consulente del sindaco, a fare il presidente della squadra di basket, a sostenere la squadra di calcio, a sostenere tutte le altre associazioni sportive e rinunciando al progetto di riqualifica del PalaLivatino, per il quale la nostra azienda ha già investito parecchi capitali, con il preciso obiettivo di restituire in modo fruibile alla società un bene di pubblica utilità. Oggi, sento che siano stati calpestati duramente i diritti civili”.

clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Rissa in centro: un arresto e tre denunce

Pubblicato

il

Vittoria – Rissa in Piazza Manin. L’intervento degli Agenti della Squadra Volante del Commissariato di Vittoria metteva fine alla rissa e i poliziotti riuscivano a bloccare tre dei corrissanti. Si tratta di due tunisini rispettivamente di anni 34 e anni 31 e un algerino di anni 31.

Un quarto uomo coinvolto è stato identificato presso l’ospedale di Vittoria, dove si era recato a causa di una ferita da taglio che aveva riportata durante la rissa; si tratta di un cittadino algerino di anni trentaquattro.

Dai primi accertamenti è emerso che il cittadino tunisino trentaquattrenne fermato dagli Agenti era stato proprio quello che aveva provocato la ferita da taglio all’algerino che si era recato in ospedale.

Gli Agenti del Commissariato di Vittoria procedevano all’arresto del tunisino trentaquattrenne e alla denuncia in stato di libertà a carico degli altri tre. Sono tuttora in corso le indagini per risalire agli altri autori del reato.

Continua a leggere

Cronaca

Si è spento Elio Morello, il gelese di Busto Arsizio che amava la sua terra

Pubblicato

il

Era amato da tutti: dispensava consigli e si cimentava a giocare con i ragazzi dell’oratorio, sempre col sorriso. Amava il calcio e la sua inseparabile bicicletta “Graziella”, che ogni giorno lo accompagnava da Sacconago a Busto Arsizio. E’ stato un punto di riferimento il gelese Elio Morello, scomparso per cause naturali all’età di 69 anni. Da quasi quarant’anni in Lombardia, Elio amava le sue origini gelesi e della propria terra ne parlava in ogni occasione. I funerali si terranno oggi alle15.15 nella chiesa di Sacconago.

Continua a leggere

Cronaca

Travolto dal trattore, grave agricoltore licatese

Pubblicato

il

E’ ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta, l’agricoltore licatese di 65 anni rimasto vittima oggi di un incidente in campagna. L’uomo stava arando il proprio terreno, in contrada Calanninsa quando ha perso il controllo del trattore che si è ribaltato, travolgendolo.

Continua a leggere

Più letti

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia
Testata giornalistica: G. R. EXPRESS - Tribunale di Gela n° 188 / 2018 R.G.V.G.
Publiedit di Mangione & C. Sas - P.iva: 01492930852